Sfasciacarrozze dell'aeronautica degli Stati Uniti

notizie

"Tutto in una discarica": l'aeronautica militare americana annulla l'intera flotta nei "cieli aperti"


Gli aerei americani Boeing OC-135B utilizzati per i voli ai sensi del Trattato sui Cieli Aperti (OST) saranno dismessi e saranno inviati al "cimitero degli aerei". Informazioni su questo sono apparse nell'edizione "Kommersant" con riferimento al servizio stampa dell'Aeronautica Militare degli Stati Uniti.

Secondo l'osservatore, la flotta di aerei del DON sarà inviata all'Air Force statunitense Davis-Monten (Arizona), nei pressi della quale si trova il "cimitero degli aerei". In futuro, si prevede di smontare completamente l'aereo e tagliarlo per i rottami.

La decisione di cancellare due Boeing OC-135B è stata presa a causa dell'obsolescenza del velivolo e dell'incapacità di mantenerli in buone condizioni. Il rapporto afferma che entrambi gli aerei sono stati prodotti nel 1961-1962 e sono quasi i più antichi dell'aviazione americana.

Sono stati i frequenti guasti e incidenti degli aerei, nonché l'incapacità di volare al massimo, che hanno costretto gli Stati Uniti a ritirarsi dal Trattato sui Cieli Aperti. I tentativi di ottenere fondi per sostituire gli aeromobili o la revisione non hanno avuto successo; in questo contesto, la Russia ha completato con successo la modernizzazione del suo aereo DON.

Nonostante la disattivazione dell'aeromobile, Washington non esclude la possibilità di tornare al Trattato con l'utilizzo di aerei alleati, ma non nomina una data specifica. Da parte sua, Mosca è pronta ad aspettare solo fino a questa estate, dopodiché anche la Russia intende uscire dal Trattato Cieli Aperti.

Sono in totale simpatia con il Dipartimento di Stato della UWB che non hanno potuto modernizzare o sostituire due eroplani per DON e questo li ha costretti a ritirarsi preventivamente dall'accordo DON, che guai !!

pagina

.
al piano di sopra