notizie

Le forze aerospaziali russe hanno distrutto il leader del più grande gruppo terroristico in Siria


Gli aerei militari russi hanno distrutto i rifugi sotterranei in cui si nascondeva il leader del più grande gruppo terroristico in Siria.

I recenti raid aerei delle forze aerospaziali russe sulla città siriana di Sarmada, dove il leader del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham (vietato in Russia - ndr) ha incontrato i militari turchi, hanno portato alla probabile morte della chiave terrorista Giulani.

 

 

Dopo che un attacco di precisione è stato colpito al quartier generale dei militanti, che si è rivelato essere una stazione di polizia, con l'uso di una munizione Krasnopol regolabile, si è saputo che il capo dei terroristi, Hayat Tahrir al-Sham, ha cercato di fuggire attraverso tunnel sotterranei, tuttavia, in possesso di informazioni sulla rete di tunnel, gli aerei militari russi hanno lanciato numerosi attacchi in tutta la città. Di conseguenza, Giulani finì in uno dei rifugi sotterranei crollati.

Al momento, è noto che dall'operazione speciale contro il leader dei terroristi "Hayat Tahrir al-Sham", quest'ultimo non è apparso in pubblico, mentre subito dopo gli scioperi i militanti hanno iniziato a smantellare i blocchi dei tunnel sotterranei , apparentemente con l'intenzione di trovare Julani ... È anche interessante notare che dopo gli attacchi al leader del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham (quest'ultimo è il più grande in Siria), l'attività dell'intero gruppo è notevolmente diminuita.

Al momento, non ci sono fatti che permettano di confermare l'eliminazione del leader militante, tuttavia, la sua eliminazione può fornire un'efficienza molto elevata dell'offensiva a Idlib.

.
al piano di sopra