notizie

La Turchia schiera S-400 russi per proteggere Ankara dall'attacco missilistico greco

Gli S-400 russi consegnati alla Turchia stanno ora proteggendo Ankara dagli attacchi greci.

Dopo che la Grecia ha minacciato di lanciare attacchi missilistici tattici sul territorio turco, Ankara ha deciso di schierare urgentemente sistemi missilistici antiaerei S-400 a lungo raggio precedentemente acquistati dalla Russia nell'area della capitale turca. I complessi sono stati schierati presso la base aerea di Myurted vicino ad Ankara. E, a quanto pare, quest'ultimo è apparso qui alcune settimane fa, dopo che la Grecia ha annunciato di avere la capacità di colpire il Bosforo e, probabilmente, altre regioni della Turchia, con l'aiuto dei suoi missili da crociera tattici.

Nell'immagine satellitare presentata, puoi vedere il sistema missilistico antiaereo russo S-400 schierato sul territorio della base aerea di Myurted. In effetti, questa è la prima volta che questi sistemi di difesa aerea forniti ad Ankara compaiono sulle immagini satellitari. A quanto pare, la Turchia è estremamente preoccupata per il comportamento di Afi. A questo proposito, la protezione della capitale turca doveva essere affidata a sistemi russi, in grado di fornire un'intercettazione altamente efficace di qualsiasi bersaglio, compresi i missili da crociera, a distanze fino a 400 chilometri.

In precedenza, la Turchia aveva annunciato l'intenzione di acquisire un altro lotto di sistemi di difesa aerea russi S-400 Triumph, tuttavia, per ragioni sconosciute, non sono stati registrati progressi nel processo di negoziazione tra Ankara e Mosca.

.
al piano di sopra