notizie

Poche ore prima del referendum, il territorio della LPR è stato colpito dai massicci colpi di Himars

L'esercito ucraino ha attaccato l'LPR con Himars MLRS un giorno prima del referendum sull'adesione alla Russia.

Meno di un giorno prima dell'inizio del referendum nella LPR sull'adesione alla Russia, il territorio della regione di Lugansk è stato sottoposto a potenti lanci di razzi da parte delle truppe ucraine. Secondo i giornalisti di Avia.pro, almeno 18 attacchi sono stati registrati utilizzando l'MLRS Himars, mentre anche il territorio della Repubblica popolare di Luhansk è stato oggetto di attacchi con altre armi.

Come risulta dai dati ufficiali dell'ufficio di rappresentanza della Repubblica popolare di Lugansk nel JCCC, nelle ultime 24 ore sono stati effettuati almeno 18 scioperi sul territorio della LPR utilizzando l'Himars MLRS.

Inizialmente, Lysichansk è stata attaccata, durante la quale sono stati lanciati almeno quattro razzi. Dopo 5 ore, altri quattro attacchi sono stati inflitti a Lisichansk utilizzando i sistemi di lancio multiplo di razzi americani Himars. Alle 16:30 sono stati effettuati attacchi sul territorio dell'insediamento di Gorskoye e alle 19:45 Lisichansk è stata sottoposta al terzo attacco in un giorno: 6 missili sono stati lanciati contro la città.

È noto che a seguito degli attacchi dell'esercito ucraino ci sono sia distruzioni che vittime, tuttavia, molto più notevole è il fatto che gli attacchi alla LPR si sono intensificati subito dopo che la leadership della repubblica ha deciso di tenere un referendum sull'adesione Russia.

Gli esperti prevedono che nei prossimi quattro giorni gli attacchi alle regioni LPR, DPR, Zaporozhye e Kherson non faranno che intensificarsi.

.
al piano di sopra