Difesa aerea siriana

notizie

La difesa aerea siriana ha attaccato tre droni turchi contemporaneamente


Tre droni d'attacco turchi sono stati attaccati dal sistema missilistico di difesa aerea Buk-M2E.

Un altro tentativo da parte dei militari turchi di utilizzare i loro veicoli aerei senza equipaggio Bayraktar TB2 per condurre ricognizioni e attacchi alle posizioni dell'esercito siriano, si è concluso con gravi problemi e perdita di reputazione per Ankara. Quindi, secondo i dati a disposizione della risorsa Avia.pro, la Siria ha utilizzato i suoi "killer" dei complessi turchi Bayraktar - Buk-M2E per intercettare tre droni turchi.

Secondo i dati a disposizione degli editori, la parte siriana aveva già ricevuto l'approvazione da parte dell'esercito russo per attaccare gli UAV turchi che compaiono nello spazio aereo della repubblica araba. Dopo che i droni turchi sono apparsi nello spazio aereo controllato da SAA, il primo avvertimento è stato inviato all'esercito turco, tuttavia, è stato ignorato, a seguito del quale è stato inviato un avvertimento per aprire il fuoco, ei droni turchi si sono diretti inaspettatamente verso il confine turco.

Considerando il fatto che i complessi Buk-M2E sono i detentori del record assoluto per la distruzione degli UAV turchi Bayraktar TB2, un simile attacco da parte dell'esercito siriano porterebbe ovviamente alla perdita di droni, a quanto pare, ora l'ASA sta monitorando più da vicino il spazio aereo del paese.

Esibire!))))

Probabilmente i siriani si sono presi cura dei missili: costano anche denaro.

Quelli. in effetti, non ci fu alcun attacco. Il ragazzo ha fatto il suo lavoro ed è rimasto impunito ... "Strange War" :)

pagina

.
al piano di sopra