notizie

Frammenti di razzo AGM-88 trovati in Ucraina potrebbero appartenere all'F-16 americano

Il missile AGM-88, il cui relitto è stato trovato in Ucraina, può appartenere solo all'F-16 americano.

Gli esperti, nell'ambito delle indagini, sono giunti alla conclusione che i frammenti del missile anti-radar AGM-88, scoperto per la prima volta in Ucraina, possono appartenere solo al caccia americano F-16. Oggi gli Stati Uniti non hanno lanciatori a terra che consentano di lanciare tali missili, mentre semplicemente non c'era tempo per modernizzare i caccia in servizio con l'Ucraina.

Nell'ambito dell'indagine, gli esperti hanno scoperto che, a differenza di altri tipi di missili in servizio con l'aeronautica americana, i missili AGM-88 possono essere lanciati solo dai caccia. Questo fatto può indicare un intervento diretto degli Stati Uniti nella situazione attuale, sebbene non ci siano prove dirette a conferma che missili di questo tipo siano stati lanciati da caccia statunitensi o della NATO.

“In una situazione come questa, molto dipende dal tipo di razzo. I missili AGM-88 esistono in diverse versioni: la portata massima della versione base è di soli 40 chilometri circa, mentre la portata massima della versione aggiornata supera i 150 chilometri., - osserva l'analista Avia.pro.

Secondo lo specialista di Avia.pro, se il missile fosse stato lanciato da un aereo americano, allora si può parlare solo di un missile a lungo raggio, poiché è ovvio che il Pentagono non correrebbe il rischio di lanciare un missile dalla prima linea , dal momento che i sistemi di difesa aerea russi abbatterebbero facilmente un caccia.

.
al piano di sopra