notizie

In Finlandia, hanno affermato che la ragione per aderire alla NATO risiede nella retorica nucleare della Russia

In Finlandia, per la prima volta, sono state rivelate le ragioni per l'adesione alla NATO.

Mentre la Finlandia si prepara a diventare un nuovo membro dell'Alleanza del Nord Atlantico, il ministro degli Esteri Pekka Haavisto ha espresso per la prima volta le ragioni per cui la Finlandia ha deciso di aderire alla NATO. Secondo il ministro degli Esteri finlandese, la colpa è della Russia e della sua retorica nucleare.

“Secondo il ministro, le minacce nucleari di Mosca hanno lasciato la Finlandia, che condivide un confine con la Russia lungo circa 1300 chilometri, a pensare a come rispondere e dove ottenere supporto in caso di tale retorica. Secondo Haavisto, queste preoccupazioni sono state una delle ragioni che hanno spinto la Finlandia a fare un cambiamento storico nella sua politica di sicurezza e ad applicare all'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico. La Finlandia è rimasta neutrale dopo aver perso parte del suo territorio", - riporta la pubblicazione "Kyodo".

La Finlandia dovrebbe diventare un nuovo membro della NATO insieme alla Svezia già all'inizio del 2023. Ciò avvicinerà in modo significativo le truppe della NATO ai confini russi e, tra le altre cose, creerà una minaccia per San Pietroburgo, che si trova proprio al confine con la Finlandia. Tuttavia, la Russia è pronta ad adottare misure di ritorsione rafforzando in modo significativo la sicurezza a questa frontiera.

 

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra