notizie

La Turchia ha piazzato l'S-125 acquistato dall'Ucraina alla base aerea di Al-Vatiya: potrebbero non durare una settimana


La Turchia ha sostituito i sistemi Hawk MIM-2000 distrutti dai caccia Mirage 23 con l'S-125 sovietico.

Acquisito dalla Turchia pochi giorni fa dall'Ucraina, i sistemi di difesa aerea sovietici S-125 modernizzati sono già stati impiegati in Libia. Secondo fonti, i complessi sono situati sul territorio della base aerea di Al-Vatiya, dove meno di una settimana fa, a seguito dello sciopero dei combattenti degli Emirati Arabi Uniti, sono stati persi almeno tre complessi turchi MIM-23 Hawk, oltre a radar ucraini e attrezzature di guerra elettronica. In effetti, la Turchia prese misure forzate e iniziò ad acquistare armi sovietiche, poiché quest'ultima si rivelò più volte migliore di quella che Ankara poteva fornire al governo libico il consenso nazionale.

È noto che la Turchia ha acquistato almeno 5 batterie di difesa aerea S-125 dall'Ucraina, tuttavia fonti sostengono che nella base aerea di Al-Vatiya siano presenti solo tre complessi progettati dai Soviet, il che non esclude la possibilità che sia controllata da qualche parte da forze Il territorio del governo nazionale per il consenso nazionale della Libia ha posto altre due batterie.

Gli specialisti, a loro volta, attirano l'attenzione sul fatto che è improbabile che lo spiegamento dei sistemi di difesa aerea sovietici S-125 in Libia cambi l'equilibrio di potere nella regione, dal momento che possono essere efficaci solo nel respingere gli attacchi, poiché hanno un raggio ridotto per colpire obiettivi aerodinamici.

.
al piano di sopra