notizie

I MiG-29 russi attaccarono la base aerea di Al-Vatiya, distruggendo il falco di difesa aerea turco MIM-23 Hawk


I caccia MiG-29 dell'Aeronautica libica hanno notoriamente abbattuto i sistemi di difesa aerea Hawk MIM-23 turchi.

L'Aeronautica militare nazionale libica, usando i combattenti MiG-29, che sono stati recentemente consegnati all'esercito di Haftar, ha sgombrato con successo la base aerea di al-Vatiya, diffondendo i sistemi di difesa aerea turchi. A seguito del lancio di 9 missili, tutti e quattro i complessi di difesa aerea turchi furono distrutti, mentre due carri armati e uno dei rifugi furono distrutti, dove, secondo i dati preliminari, furono localizzati droni di attacco turchi. È interessante notare che i complessi Hawk del MIM-23 che difendono la base aerea non solo non potevano opporsi a nessun aereo di fabbricazione russa, ma non si accorsero nemmeno del loro approccio.

Nelle immagini satellitari presentate, si può vedere che le posizioni precedentemente localizzate dei sistemi di difesa aerea Hawk MIM-23 turchi, che, per inciso, sono stati dispiegati nella base aerea di Al-Vatiya meno di una settimana fa, non esistono più. Secondo fonti, almeno quattro aerei da combattimento dell'Aeronautica Libica hanno lanciato nove attacchi missilistici direttamente dalla zona di sconfitta dei complessi turchi.

In precedenza, è apparso un video che presumibilmente ha catturato lo sciopero dei combattenti MiG-29, tuttavia, come si è scoperto, stiamo parlando di un video realizzato diversi anni fa, anche se il fatto stesso dello sciopero dell'aviazione libica è confermato dalle immagini satellitari.

Va notato che i dati affidabili su da dove provenivano i combattenti MiG-29 presso la LNA Air Force non sono ancora stati resi noti, ma fonti siriane hanno riferito in precedenza che si trattava di combattenti russi consegnati in Libia attraverso la Siria.

L'autore deve seguire le sue dichiarazioni, questi non sono MiG-29 russi, ma libici di produzione russa o bielorussa.

pagina

.
al piano di sopra