notizie

La Russia ha mostrato l'arma usata in Siria "in modo che tutto il mondo lo sappia"


L'esercito russo ha mostrato una "superarma" in Siria, pronta a colpire duramente.

L'esercito russo non iniziò a nascondere dall'Occidente la sua "superarma", situata in Siria e pronta per l'uso immediato in caso di minima minaccia per l'esercito russo o gli alleati della Russia. Le armi russe dimostrate sono molto versatili, in quanto sono in grado di respingere anche attacchi aerei su vasta scala e attacchi missilistici e di fornire attacchi di rappresaglia su posizioni nemiche, con le conseguenze più sfavorevoli per queste ultime.

Non è un segreto per nessuno che i sistemi di difesa aerea S-400 russi si trovino in Siria, tuttavia, se questi ultimi vengono utilizzati solo in caso di azioni estremamente aggressive, i sistemi di difesa aerea Pantsir situati nel territorio della Repubblica araba hanno respinto dozzine di attacchi della cosiddetta "opposizione moderata". Se necessario, questi complessi possono facilmente respingere attacchi missilistici su larga scala e fermare qualsiasi tentativo di avvicinarsi alle posizioni dell'esercito russo.

Tuttavia, per quanto riguarda le armi per uno scontro attivo con il nemico, per questi scopi, i sistemi missilistici operativo-tattici di Iskander si trovano nella base aerea di Khmeimim. È noto che stiamo parlando di almeno due veicoli da combattimento, tuttavia, data la necessità di garantire una protezione adeguata, gli esperti ritengono che in realtà almeno 5 complessi di Iskander si trovano in Siria.

"Questi complessi unici sono in grado di reprimere rapidamente l'avanzata dell'avversario, respingere un attacco dal mare e colpire una soppressione per centinaia di chilometri. Per l'esercito russo, gli Iskander sono indispensabili e per il nemico - una vera "superarma", che non è possibile respingere un colpo ", osserva lo specialista.

Tra l'altro. In Siria, ci sono anche missili da crociera calibro russo dispiegati su navi da guerra e sottomarini presso la base della Marina russa a Tartus. Quest'arma è già stata utilizzata attivamente contro i jihadisti e si è dimostrata valida, soprattutto dal momento che i lanci possono essere effettuati in pochi minuti.

La Russia non nasconde la presenza di queste armi in Siria, che è stata ripetutamente segnalata da rappresentanti del Ministero della Difesa russo e ha fatto pubblicazioni sui media, e ha sicuramente un impatto psicologico su qualsiasi avversario che capisca che, se necessario, la Russia ha qualcosa da proteggere

Sembra che i nostri non siano in Siria ... Dato che il carrello era lì, è rimasto!

pagina

.
al piano di sopra