notizie

Il comando delle forze aerospaziali russe ha deciso di schierare urgentemente "Buki" nel territorio di Crimea e nel territorio di Krasnodar


Il comando militare russo ha schierato urgentemente complessi Buk sulla costa del Mar Nero.

Il comando delle forze aerospaziali russe ha deciso l'urgente necessità di dispiegare sistemi missilistici antiaerei Buk-M3 sulla costa meridionale della penisola di Crimea e nel territorio di Krasnodar. Questi sistemi di difesa aerea a lungo raggio sono significativamente inferiori ai sistemi S-300, S-350 e S-400, sebbene siano uno dei migliori nella classe dei sistemi di difesa aerea a medio raggio per colpire bersagli aerei, il che ha causato molte controversie, specialmente dopo il sistema di difesa aerea Buk altre modifiche sono state anche implementate in altri paesi, in particolare, stiamo parlando di Siria e Libia, in sostituzione del sistema missilistico di difesa aerea Pantsir-S, che non esclude la possibilità che potenziali avversari possano preparare provocazioni o avere la capacità di aggirare i missili russi di difesa aerea.

“L'armamento della 90a brigata missilistica antiaerea situata nel Territorio di Krasnodar riceverà sistemi missilistici antiaerei Buk-M3 (sistemi di difesa aerea), che copriranno il Caucaso e il Mar Nero da possibili attacchi nemici. "La novità è in grado di colpire non solo aerei ed elicotteri, ma anche missili da crociera, droni e persino bersagli ipersonici", scrive il giornale. Si rileva inoltre che i tempi di attivazione dei sistemi di difesa aerea dipendono dall'adempimento dell'ordine della difesa statale da parte delle imprese del complesso militare-industriale ”- a riguardo rapporti "Lenta.ru".

Gli esperti attirano l'attenzione sul fatto che, con una probabilità di colpire un obiettivo aerodinamico del 99,9999%, i complessi hanno una portata relativamente breve - solo circa 70 chilometri, e tenendo conto dei moderni missili lanciati dall'aria che sono armati con la NATO, vengono lanciati perché i limiti della zona di distruzione dei complessi Buk.

È interessante notare che al tempo di un grave conflitto tra Turchia e Siria, l'esercito siriano sostituì i sistemi Pantsir-S con i sistemi di difesa aerea Buk e ottenne un successo straordinario contro i droni turchi. Qualcosa di simile è stato osservato in Libia, che ha ricevuto dall'Egitto sistemi di difesa aerea Buk-M2 che, in soli tre giorni, hanno "neutralizzato" 23 droni turchi.

Vedi, la BUK non ha nulla a che fare con le forze aerospaziali, è la difesa aerea militare.

Di fronte alla profonda separazione dei sistemi di difesa aerea (per i deficienti - la difesa aerea è ora parte delle forze aerospaziali). Pertanto, vengono create tre linee di difesa dello spazio aereo a lungo raggio, a lungo raggio e a corto raggio. Molto tempestivo e necessario!

E te ne sei riferito personalmente ?? Non dire sciocchezze!

Sì, con tali amici, pianterei non solo faggi, ma anche acacie con pioppi e forconi tra di loro

E quali droni di calibro prendono di mira i faggi? Contro il piccolo carapace. Al di fuori del sistema echelonirlvannoy, a volte, da quelli lontani, la verità è, senza un BC. E i faggi non c'erano mai. Quindi l'hanno portato. Scrivi la verità Pliz.

Strano, perché poi vicino a Korenovsk c'è una parte con C300?

Cerca pazzi altrove

Dov'è la videoconferenza e dove sono i faggi? Autori, au ...

Lesha, sono d'accordo con te!

Con tali vicini che rimbalzano inadeguati, l'arma dovrebbe essere sempre pronta a rispondere.

Shell C non vede i droni e ha una bassa precisione dei cannoni per piccoli bersagli, è difficile per lui entrare in un drone, forse l'hanno completato nella versione SM. E così, Torah e Buki sono efficaci contro i droni.

Così divertente, così divertente che ti strapperai la pancia. Cambio urgente a Petrosyan

È ottimo! Faggi contro i droni!

Ma i membri Bukee sono inclusi nel VKS e non nella difesa aerea? O sono già stati combinati?

Hai un refuso.
Non 23 in tre giorni, ma 230 più un sottomarino.

pagina

.
al piano di sopra