Putin Bayraktar
Didascalia foto: 
Foto: canale 24

notizie

Putin ha confermato l'uso dell'UAV ucraino Bayraktar TB2 in Donbass


Il Cremlino ha confermato l'uso di droni d'attacco ucraini nel Donbass.

Il presidente russo Vladimir Putin, durante una conversazione con il presidente turco Recep Erdogan, ha confermato le informazioni secondo cui le forze armate ucraine stanno utilizzando i droni d'attacco Bayraktar TB2 acquistati in precedenza dalla Turchia nel Donbass. Il leader russo ha espresso insoddisfazione per le azioni dell'esercito ucraino e ha invitato la sua controparte turca a influenzare Kiev, osservando che, così facendo, sia la Turchia che l'Ucraina si stanno muovendo per interrompere una soluzione pacifica della situazione nel Donbass.

“Il presidente russo ha richiamato l'attenzione sul fatto che Kiev continua la sua linea distruttiva volta a interrompere gli accordi di Minsk. Ciò è dimostrato dall'attività provocatoria delle forze armate dell'Ucraina nella zona del conflitto, compreso l'uso di veicoli d'attacco senza equipaggio "Bayraktar". È stata sottolineata la necessità che Kiev abbandoni ogni tentativo di influenzare con la forza il Donbass", - ha detto nel messaggio del servizio stampa del Cremlino.

Si tratta infatti della prima conferma ufficiale dei dati sull'utilizzo dei droni turchi in Donbas. Fino a poco tempo, questo è stato negato da LPR e DPR, osservando che il video pubblicato dall'esercito ucraino è falso.

Al momento, la reazione del presidente turco Recep Erdogan all'osservazione fatta rimane sconosciuta, anche se in precedenza ad Ankara avevano già espresso insoddisfazione per il fatto che l'Ucraina avesse iniziato a utilizzare i droni nel Donbass, definendoli turchi.

La chiave è un fatto, una circostanza provata, un altro fatto di violazione di "Minsk", un altro "sassolino" nel fondamento dell'accusa di crimini di guerra a Kiev

pagina

.
al piano di sopra