notizie

Dopo la dichiarazione di Erdogan, un drone d'attacco turco è volato con aria di sfida in Crimea


Le tensioni vicino ai confini della Crimea potrebbero aumentare drasticamente.

Dopo che il presidente turco ha apertamente annunciato la sua disponibilità a tornare in Crimea, sottolineando che la penisola era precedentemente parte della Turchia, un veicolo aereo senza pilota di attacco turco Bayraktar TB2 è apparso vicino alla Crimea. Questo è il secondo caso di comportamento provocatorio degli UAV turchi vicino ai confini della penisola, che acuisce le tensioni lungo i confini russi.

Nella foto presentata, è possibile vedere una rotta di volo piuttosto insolita del veicolo aereo senza pilota di attacco turco Bayraktar TB2 vicino ai confini settentrionali della Crimea. Non c'è stato un avvicinamento immediato ai confini della penisola, tuttavia, nelle ultime 48 ore, questa è la seconda provocazione eseguita da droni di tipo strike vicino alla penisola.

Allo stesso tempo, i media ucraini riportano che, in realtà, si tratta di un drone turco, che è in servizio con le forze armate ucraine, inoltre, queste ultime servono specificamente per monitorare la situazione sul territorio della penisola di Crimea, sebbene non ci siano dichiarazioni ufficiali in merito. dal lato di Kiev non è stato ancora segnalato.

In precedenza si è saputo che almeno 6 UAV d'attacco Bayraktar TB2 erano stati inviati a Kramatorsk, che, come si pensava, poteva essere usato per colpire il Donbass.

In breve, non è volato da nessuna parte, ma ha volato sul territorio ucraino! E sulla Crimea russa, sarebbe stato abbattuto immediatamente!

Bayraktar è stato utilizzato in Siria, Libia e Armenia. In tutti i casi, contro formazioni armate deboli, che avevano un massimo di sistemi di difesa aerea a corto raggio, e più o meno moderni, questo è Pantsir. E a proposito, in Libia e Siria, i Pantsiri (e ancora il Buki) lanciavano regolarmente UAV turchi.
Perché hanno improvvisamente deciso che tutto sarebbe stato uguale contro paesi come la Russia? In Crimea, potenti radar contro i quali B-2 non si nasconderà, aerei da combattimento, guerra elettronica. Qualsiasi drone non ha possibilità lì.

Il gruppo militare in Crimea è di 2 ordini di grandezza più moderno e potente di tutti gli armamenti delle forze armene. E per rappresentare almeno una sorta di pericolo per la Crimea, questi Bayraktars lenti ma costosi devono essere usati in massa - a centinaia !!!!! Perché oltre alla difesa aerea, vengono abbattuti con calma da elicotteri e caccia.

Ma niente che la Persia fosse al posto della Turchia moderna7 L'Iran può dichiarare le sue affermazioni?

Perché stai confondendo le acque? Dal confine della Crimea, Belozerka, indicato sulla mappa, è a più di cento chilometri e Nikolaev a circa 140 km. Questo volo generalmente non è in direzione del confine russo.

Il punto di tracciamento più vicino dell'UAV turco si trova a 29.5 km dalla Crimea. Bene, lascialo volare a Nikolaev e all'estuario del Tigiul ... :)))

pagina

.
al piano di sopra