Inizio di un razzo

notizie

Azerbaigian: la Russia controllava i missili Iskander in Karabakh


L'Azerbaigian ha detto che i sistemi missilistici tattici "Iskander" delle forze armate armene erano controllati dalla Russia.

L'ufficio del procuratore generale dell'Azerbaigian ha dichiarato che "il pannello di controllo dei missili Iskander è nelle mani della parte russa", ed è per questo motivo che l'Armenia non ha colpito con i sistemi missilistici tattici Iskander sul territorio dell'Azerbaigian. Secondo l'ufficio del procuratore generale dell'Azerbaigian, i complessi di Iskander non sono mai stati utilizzati durante i 45 giorni di scontri militari.

“Posso solo fare affidamento sui fatti e non posso parlare senza supporto. Non abbiamo prove dell'uso dei missili Iskander da parte armena. Abbiamo analizzato tutti i resti dei missili sparati nella nostra direzione, effettuato un esame insieme alle strutture competenti del Paese. Penso che sia stato un bluff da parte di Hakobyan per alcuni scopi politici interni. Allo stesso tempo, ci sono dati precisi sull'uso da parte degli armeni di altri missili altrettanto distruttivi - "Scud", "Tochka U" e "Smerch". Bombe a grappolo furono usate sette volte contro la città di Barda. Questi missili sono di vecchia produzione e da tempo sono stati trasferiti in Armenia. I missili Iskander sono di una nuova generazione. Sono in Armenia, ma non credo siano sotto il controllo operativo della parte armena. Questa è un'arma troppo seria, credo che il cosiddetto pannello di controllo di questi missili sia nelle mani della parte russa ".- suddetto In un'intervista con i media azeri, il procuratore generale del paese Kamran Aliyev.

Allo stesso tempo, almeno due frammenti video, che consentono di affermare che il russo Iskander OTRK nel conflitto sul territorio del Karabakh potrebbe ancora essere utilizzato, ma, nonostante i lanci dimostrati, i dati sugli obiettivi colpiti non sono mai stati commentati da nessuna delle parti del conflitto.

I motivi per cui Iskander OTRK non sono stati coinvolti negli attacchi rimangono ancora sconosciuti, sebbene sia stato anche riferito in precedenza che l'Armenia non ha utilizzato i suoi caccia Su-30SM a causa della banale mancanza di missili per loro.

Sono contento che la Russia abbia sempre meno amici ogni anno. Non ci sono praticamente alleati rimasti, e questa è una buona notizia.

pagina

.
al piano di sopra