Canadian Air Force
Didascalia foto: 
Foto: Wikipedia

notizie

Il Canada ha frettolosamente rimosso i suoi combattenti dai confini ucraini, temendo gli S-400 russi


Le minacce del Canada contro la Russia sono scomparse, così come i suoi combattenti.

Dopo una serie di recenti minacce del dipartimento della difesa canadese che il Paese intende trasferire i suoi caccia CF-18 in una delle basi aeree militari ucraine, che verranno utilizzati non solo contro le milizie in Donbass, ma anche contro i militari russi se questi ultimi cercano di spostare le loro truppe nel Donbass, si è saputo che l'aviazione canadese ha frettolosamente rimosso i suoi combattenti dai confini ucraini. Non hanno motivato le loro azioni, apparentemente temendo che in caso di un vero conflitto in Donbass, questi aerei sarebbero stati abbattuti molto prima che potessero usare le loro armi.

Secondo il canale Telegram "Operative Line", i combattenti sono stati costretti a lasciare il territorio della base aerea in Romania e sono ora in Canada. Questo indica il fatto che non si parla di alcuna interferenza canadese nella situazione in Donbass, e le dichiarazioni di Ottawa sono provocatorie.

“Nonostante le dichiarazioni bellicose del Canada contro la Russia che stava valutando l'opzione di ridispiegare i suoi caccia CF-18, svolgendo in Romania i compiti della missione NATO Air Policing in Romania, in una delle basi aeree ucraine, ieri tutti i calabroni canadesi hanno lasciato il Mihail La base aerea di Kogalniceanu. AB in Romania, accompagnata dall'aereo cisterna CC-150 Polaris e dall'aereo da trasporto C-130, è andato oltremare, effettuando 309 voli e avendo volato 425 ore nella sua sesta missione rumena in tre mesi. ", - ha detto nel messaggio pubblicato.

Inoltre, secondo alcuni rapporti, durante il recente sbarco dell'aviazione canadese a Lvov, i militari canadesi, precedentemente di stanza in Ucraina, sono stati parzialmente evacuati.

perché S-400? in senso figurato, forse una fionda sarà sufficiente

pagina

.
al piano di sopra