notizie

Israele annuncia nuovi attacchi su larga scala alla periferia di Damasco, nonostante gli avvertimenti russi

Israele ha annunciato la sua disponibilità a lanciare nuovi attacchi alla periferia di Damasco.

Secondo i media israeliani, ciò è dovuto al fatto che vicino al confine con Israele è stata notata un'elevata attività delle forze iraniane, unità della Siria e degli Hezbollah libanesi, che sono impegnati a rafforzare l'aeroporto, dove, come previsto, l'Iran i militari potranno posizionare i loro sistemi di difesa aerea, droni e armi missilistiche tattiche. Dopo gli ultimi attacchi israeliani all'aeroporto internazionale di Damasco, la parte russa ha condannato categoricamente le azioni di Israele.

“I soldati della 4a divisione dell'esercito siriano, al comando del maggiore generale Maher al-Assad, fratello del presidente, stanno lavorando da diversi giorni per rafforzare una struttura militare nelle vicinanze dell'aeroporto di Almaz, situata nella capitale Damasco, non lontano dal Palazzo Presidenziale. Fonti SANA hanno aggiunto che la 4a Divisione ha iniziato il processo di fortificazione già mercoledì 10 agosto, consegnando blocchi di cemento e carri con terra al sito, oltre a scavare gallerie per creare una rete di trasporto sotterraneo in grado di ospitare persone e veicoli. La struttura militare, attualmente in fase di riconversione, comprende strutture di comando e depositi di armi destinati al Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche, oltre ad hangar utilizzati per la produzione e lo sviluppo di armi e missili., - informa l'edizione israeliana "NZIV".

È interessante notare che relativamente di recente in Israele hanno accennato alla disponibilità a colpire una delle residenze del presidente della Siria, che potrebbe essere un riferimento diretto alla prontezza per l'aeroporto e il palazzo presidenziale.

.
al piano di sopra