notizie

L'Italia ha rimborsato la Russia per chiedere aiuto inviando una nave da guerra per missili da crociera in Crimea


In risposta all'aiuto, l'esercito italiano ha inviato la sua nave da guerra ai confini della Crimea russa.

Nonostante il fatto che la Russia abbia risposto alla richiesta dell'Italia di fornire assistenza nella lotta contro il coronavirus, è diventato noto che per tale gentilezza, l'Italia ha mostrato un atteggiamento aggressivo nei confronti della Russia, inviando la sua fregata missilistica "Virginio Fasan" dotata di ali alate sulla costa della Crimea missili.

Nonostante il fatto che l'esercito russo abbia compreso il potenziale avversario fornendo attrezzature mediche e specialisti altamente qualificati al paese membro della NATO, l'Italia non solo non ha annullato le sanzioni imposte alla Russia, ma ha anche iniziato a comportarsi in modo molto aggressivo. Così, lunedì scorso, una nave da guerra italiana è entrata nelle acque del Mar Nero, dirigendosi verso la Crimea.

“Mentre la Russia dimostra la sua disponibilità ad aiutare tutti i paesi bisognosi, l'Italia dimostra aggressività nei confronti della Russia. Roma avrebbe potuto cancellare la visita di una nave da guerra italiana nel Mar Nero? Certo! Tuttavia, invece di gratitudine, l'Italia ha inviato la sua fregata missilistica nel Mar Nero per scoraggiare la Russia. ", - i voti degli esperti.

Va notato che oltre alla nave da guerra italiana, la fregata missilistica canadese entrò anche nel Mar Nero.

.
al piano di sopra