notizie

L'aereo militare britannico ha fatto irruzione nello spazio aereo russo

Un aereo da guerra britannico ha invaso lo spazio aereo russo.

L'incidente è avvenuto durante un'altra provocatoria missione dell'aviazione britannica vicino ai confini russi. Come è noto, durante il movimento dell'aereo militare britannico lungo la rotta di ricognizione standard, quest'ultimo si è inaspettatamente deviato da essa e si è diretto dritto verso i confini dello spazio aereo russo.

I giornalisti di Avia.pro sono riusciti a scoprire che il velivolo di intelligence elettronica e guerra elettronica RC-135 della British Air Force, decollato dal territorio della Gran Bretagna, si è diretto verso i confini della regione di Murmansk. Tuttavia, durante la ricognizione, l'aereo britannico ha continuato ad andare più in profondità verso i confini russi, sebbene non sia stato possibile determinare in modo affidabile l'avvicinamento di quest'ultimo ai confini dello spazio aereo russo.

Secondo il servizio di cambio ADS-B, è stata comunque registrata una violazione dei confini della Federazione Russa, mentre lo conferma anche il Ministero della Difesa della Federazione Russa, rilevando però che un caccia intercettore è stato sollevato in cielo da le forze di servizio, che successivamente hanno spinto l'aereo straniero fuori dallo spazio aereo russo.

“Al fine di fermare la violazione del confine di Stato, un caccia MiG-31bm è stato sollevato dalle forze di difesa aerea in servizio, che lo hanno identificato come un aereo RC-135 per l'intelligence elettronica e la guerra elettronica dell'Aeronautica Militare britannica. L'obiettivo aereo ha violato il confine di stato della Federazione Russa nell'area di Cape Svyatoy n. A causa delle azioni dell'equipaggio del velivolo MiG-31bm, l'aereo da ricognizione è stato costretto a lasciare il territorio della Federazione Russa., - ha detto il ministero della Difesa della Federazione Russa.

L'anno scorso, un incidente simile con una violazione delle acque territoriali russe si è verificato nelle acque del Mar Nero, mentre il Regno Unito si è dichiarato pronto a ripetere tali azioni, sebbene al momento Londra non abbia rilasciato commenti in merito.

.
al piano di sopra