123 aerei sovietici
articoli dell'autore
L'enorme servizio per quei tempi. Viva l'aereo!

Il supporto senza precedenti per quei tempi. Viva l'Air Force!

 

Non importa cosa ha causato il tuo viaggio aereo, ma si dovrebbe sempre ricordare che si tratta di una grande avventura. Non si può prendere un volo per aereo di lineaCome di routine. Mi ricordo che stavo volando da Baku a Rostov, e il mio vicino era la donna giovane, a prima vista, molto socievole, ma non appena si sedeva sulla sedia accanto a me, è diventato subito sospiro nervoso e difficile. Si proceduto senza interruzione, e ho dovuto chiederle: "Si vola per la prima volta su un aereo?». "No" - rispose lei - "sono in viaggio solo sul velivolo." Ho anche sempre emozionato quando ho volare sugli aerei e subito reso conto che la sua missione - a lungo atteso estremo per una piccola tassa.

Rostov Aeroporto

Rostov Aeroporto 123

Elbrus. Ecco un'altra bellezza del viaggio aereo. Io, come tutti gli altri, sapevo che Elbrus era la vetta più alta d'Europa, ma, come tutti gli altri, non potevo immaginare la sua portata. E poi un giorno volando fino a Mineralnye Vody in una bella giornata di sole, per la prima volta non ho capito, ma ho sentito tutta la potenza di questa montagna. Tutte le montagne del Caucaso, a confronto con i pigmei di Elbrus. È il padre delle montagne del Caucaso. Li ha partoriti. E solo dal lato dell'aereo puoi capirlo. Solo dal lato di un aereo puoi valutare le dimensioni del nostro mondo e confrontarlo con te stesso.

Posso dire che anche uno dei vantaggi del trasporto aereo che amo particolarmente - non è prevedibile, ed esplorare ulteriormente le svolte del destino e di rivedere la nostra verità assolute. Ecco un esempio.

Aeroporto Tashkent.

Tashkent aeroporto 1990

All'aeroporto di Tashkent, ho cominciato a chiedere a una ragazza come me arrivare a zhirokombinata. Accanto a lei c'era un compagno - un uomo, che ha subito preso un coltello ricurvo, a quanto pare, è chiamato Klich, con la chiara intenzione di uccidermi. Il coltello era incredibilmente bello, e ho subito offerto di vendere me il coltello. L'uomo subito si calmò e disse con rammarico che questo coltello e suo nonno a vendere è impossibile. Così siamo diventati amici.

Ho volato per la prima volta a Tallinn e il mio vicino di casa si è rivelato Daghestan. Era piccolo di statura, ma forte e adattato la sua vivacità di mercurio ha ricordato. Lui prima mi guardava, poi chiesto dove ero e poi innocentemente chiesto: "Tu non sai, gli estoni hanno patter?» E rise. Ho anche ridere per educazione, ma poi capito l'umorismo della sua domanda. Rasul era un ufficiale di appalto ed è stato impegnato nella fornitura di frutta dal Daghestan Estonia. A Tallinn, ha visitato spesso, e gli estoni lento lo irritava.

Aeroporto Tallinn

Tallinn

All'aeroporto, Rasul e io abbiamo immediatamente acquistato i biglietti di andata e ritorno, e poi ho ringraziato Dio per questo. Dovevo arrivare allo stabilimento Pigelman. Con il mio nuovo amico, siamo saliti sul tram e siamo partiti. A quei tempi si pagava il viaggio con buoni, ma in ogni città c'erano buoni locali. Ho iniziato a fare storie, ho iniziato a cercare soldi per acquistare buoni e Rusal dice ad alta voce: "Non agitarti, qui non ci sono controller". Ero imbarazzato, "Zitto!" Gli dico. E si guardò intorno così trionfante, e in qualche modo iniziò persino a ballare, e quasi gridò: "Sì, non capiscono il russo!" Guardo in silenzio. Erano sopraffatti, offesi, ma non capiscono il russo. Ecco l'accordo! Così sono andato alla fabbrica senza biglietto.

Domande in fabbrica hanno deciso lo stesso giorno, e il biglietto è stato il giorno dopo domani. Ho provato a vivere in un hotel, ma ci è stato, ha preso posto a Tallinn, estone Congresso del Partito Comunista, e tutti gli alberghi erano occupati. Cosa fare? Andò all'aeroporto, immaginate la mia sorpresa quando la presentazione di un biglietto, è stata regolata in hotel all'aeroporto. Il supporto senza precedenti per quei tempi. Viva l'Air Force!

Vadim Morozov S.

 

al piano di sopra