Malese Boeing: a tempo indeterminato domanda
articoli dell'autore
Malese Boeing: a tempo indeterminato domanda

Malese Boeing: a tempo indeterminato domanda

 

Esattamente un anno è passato da quando il crollo della compagnia aerea Boeing 777 in Ucraina, però, nonostante il fatto che ci sono decine di diversi documenti su questa terribile tragedia, non è stato possibile stabilire esattamente come l'aereo è stato distrutto che trasportava 298 persone. La questione rimane aperta, e di grande rilevanza, soprattutto perché i risultati delle indagini si contraddicono a vicenda, il che impedisce una valutazione obiettiva di quanto accaduto.

 

 

Ad oggi, è assolutamente certo che la causa dello schianto del volo passeggeri MH17 non fosse affatto un atto terroristico, né un malfunzionamento tecnico - inizialmente queste versioni erano considerate possibili. Tuttavia, questa circostanza non dà una risposta alla domanda su come sia stato distrutto esattamente l'aereo passeggeri, che si trovava a un'altitudine di oltre 10 mila metri. Inizialmente, c'era una versione in cui l'aereo era stato abbattuto da un missile terra-aria, tuttavia, letteralmente poche settimane dopo questa dichiarazione sensazionale, c'erano anche versioni sullo sparo di un aereo civile da un cannone aereo e sulla sua distruzione da parte di missili aria-aria e se la versione sull'uso del cannone aereo è stata successivamente smentita, attualmente gli specialisti non possono dire con certezza al 100% che sia stata la causa dello schianto dell'aereo abbattuto sull'Ucraina.

 

 

Sembrerebbe che quando centinaia di specialisti di prima classe stanno lavorando alle indagini sul disastro, perché è impossibile stabilire quale razzo ha distrutto l'aereo di linea passeggeri della Malaysia Airlines? A sua volta, il portale di informazioni Avia.pro rileva che la differenza tra le dimensioni dei missili aria-aria e terra-aria è colossale: la lunghezza del missile dal sistema di difesa aerea Buk è di 5.5 metri, mentre i missili usati dai combattenti non superano nella sua lunghezza è di 3 metri e, quindi, il numero di parti che colpiscono il missile aria-aria, tenendo conto del calibro più piccolo, dovrebbe essere 2-4 volte inferiore. Inoltre, secondo i dati ufficialmente accertati, il missile ha colpito lateralmente un aereo passeggeri, mentre le caratteristiche tecniche del sistema missilistico di difesa aerea Buk comprendevano l'esecuzione della manovra di “slide”, che pure non concorda con i risultati dell'indagine ufficiale.

 

 

Tuttavia, non vale la pena approfondire le questioni tecniche dell'accaduto, poiché questo è un lavoro per specialisti ed esperti in queste aree. Vale la pena prestare attenzione al fatto che solo poche settimane fa il governo malese ha avviato la creazione di un tribunale per la distruzione di una nave passeggeri. A sua volta, la colpa della tragedia che si è verificata in misura non minore è del vettore aereo, che, rendendosi conto che le ostilità sono in corso sul territorio dell'Ucraina, ha rifiutato di cambiare la rotta di volo del suo aereo, il che alla fine ha portato al disastro. La posizione della Malesia è stata sostenuta anche dall'Ucraina, la quale, di sicuro, durante il tribunale, se avrà luogo, dovrà anche spiegare perché le autorità non hanno fornito una sicurezza affidabile per gli aerei che volano attraverso il paese, sebbene fosse ben noto che le milizie hanno sistemi di difesa aerea che rappresentano una minaccia per qualsiasi aereo.

Infine, resta aperta la domanda sul perché i paesi dell'UE e gli Stati Uniti stanno cercando di incolpare la Russia per tutto? Anche se ammettiamo il fatto che l'aereo di linea passeggeri è stato distrutto dal sistema missilistico antiaereo BUK, allora non ci sono prove della colpevolezza della Russia in questo, soprattutto perché il fatto stesso che l'Ucraina aveva precedentemente riconosciuto che il sistema di difesa aerea potrebbe appartenere alla difesa aerea dell'Ucraina è importante ... Se prendiamo in considerazione che gli specialisti russi potrebbero utilizzare il sistema missilistico di difesa aerea Buk, si presenta di nuovo una circostanza importante: un personale professionalmente addestrato potrebbe distinguere un aereo civile da uno militare e, quindi, la tragedia in questo caso non sarebbe accaduta.

Qualunque cosa è stata condotta l'indagine rimane ancora un sacco di problemi tecnici irrisolti che mettono in dubbio il rapporto sul crollo del malese Boeing 777 in Ucraina.

 

Kostyuchenko Yuriy appositamente per Avia.pro

al piano di sopra