voli eco-friendly. I recenti sviluppi di ingegneri e scienziati.
articoli dell'autore
voli eco-friendly. I recenti sviluppi di ingegneri e scienziati.

voli eco-friendly. I recenti sviluppi di ingegneri e scienziati.

 

La creazione di viaggi aerei rispettosi dell'ambiente è uno di quei compiti travolgenti al momento, che molti scienziati e ingegneri di vari paesi stanno cercando di risolvere. Ogni giorno, in tutto il mondo, vengono effettuati migliaia di voli, e si tratta di diverse tonnellate di emissioni nocive che influiscono naturalmente sull'ecologia del nostro pianeta.

 

 

Non molto tempo fa, i maggiori costruttori di aeromobili Airbus, Boeing e Bombardier hanno deciso di ridurre al minimo i danni causati da danno ambientale, che è il motivo per cui, ultimi aerei emettono nell'ambiente in 10-15% in meno di gas di scarico e prodotti chimici rispetto a prima, che anche a questo punto è una buona Il progresso, tuttavia, nonostante questo, il numero di emissioni non sono ridotte, ma continua a crescere.

Gli scienziati russi hanno anche deciso di dare il proprio contributo allo sviluppo del trasporto aereo rispettoso dell'ambiente, che hanno suggerito di modificare i motori degli aeromobili in modo che, come risultato del loro funzionamento, la combustione del carburante idrocarburico sia completa, il che a sua volta consente di ridurre al minimo le emissioni di sostanze nocive come l'anidride carbonica e gli ossidi di azoto. quali sono la principale minaccia per l'ambiente. Al momento, lo sviluppo è solo nella fase iniziale, tuttavia, ci sono già i primi risultati dei test effettuati: al primo lancio del motore aeronautico modificato, con alimentazione regolare, la quantità di emissioni nocive è diminuita del 15-18%, ma gli esperti dichiarano già che ulteriori lavori a tal proposito migliorerà i risultati fino al 25% dell'effetto positivo.

 

Il valore ottimale di ossigeno in eccesso per ridurre al minimo le emissioni

 

La caratteristica principale del nuovo sviluppo è la creazione di un tale rifornimento di carburante in cui verrebbe completamente bruciato insieme all'ossigeno, il che, a sua volta, porta al fatto che il grado di sostanze nocive emesse nell'atmosfera è ridotto a causa dell'assenza di composti di carbonio e azoto con ossigeno. Tuttavia, è importante tenere conto del fatto che un aereo richiede ancora una quantità d'aria in eccesso per volare e gli esperti suggeriscono che il valore attuale del 10% può essere ridotto all'1-2%, il che porterà a una diminuzione delle emissioni di 5 -10 volte, il che ovviamente influenzerà in qualche modo la velocità massima del velivolo, ma gli esperti suggeriscono che questa cifra diminuirà di non più del 7-9%.

 

 

Tra l'altro gli esperti tengono anche conto del fatto che è tutt'altro che sempre possibile evitare la completa eliminazione dell'emissione di sostanze nocive, e in questo caso c'è un altro know-how molto interessante, che altro non è che un filtro metallico installato nella parte posteriore parti del motore dell'aeromobile. Al centro, la griglia in platino non è un filtro in quanto tale, tuttavia, poiché questo metallo appartiene al gruppo pesante, può intrappolare sostanze nocive che escono dal motore. Naturalmente, in questo caso, il costo della centrale sarà più costoso, tuttavia, tenendo conto del fatto che per la produzione di una tale griglia filtrante sono necessari circa 400 grammi di questo metallo nobile, il costo delle centrali aumenterà di circa 10-12 mila dollari (tenendo conto del prezzo attuale), che al costo del più moderno motore aeronautico è solo dello 0,001% circa.

Sia come sia, lo sviluppo continua ad essere effettuata, ed è probabile che nel prossimo futuro i voli su aerei può diventare più rispettosa dell'ambiente.

 

Kostyuchenko Yuriy appositamente per Avia.pro

al piano di sopra