La guerra del Sinai
dell'aviazione militare
La guerra del Sinai. La guerra nella penisola del Sinai.

La guerra del Sinai

Con 60-th anni del secolo scorso, il mondo arabo è stato diviso in due lati opposti. Il motivo era il loro atteggiamento nei confronti di Israele. Sul lato d'Egitto erano Iraq e Siria, avversari di vecchia data di Israele e per affrontare le Giordania e Arabia Saudita. Ma durante la preparazione del primo, Israele aveva iniziato il loro attacco preventivo.

La mattina di giugno 5, il 1967 dell'anno, l'aereo 40 degli aerei israeliani ha effettuato un normale volo di addestramento sul Mediterraneo, ma è stato visto dai radar egiziani. Ma i combattenti dell'Egitto non sono stati sollevati nell'aria. Ma dopo circa 15 minuti di volo, dieci gruppi di quattro aeromobili israeliani Mirage e Super Mirage hanno colpito obiettivi in ​​nove aeroporti in Egitto. Dopo aver bombardato, il gruppo di aerei è andato via, ma è stato sostituito da un altro.

"Super Mirage"

Mirage Guerra Sinai
Quindi durante le ore 3, circa gli aerei egiziani 300 sono stati distrutti. Questi erano principalmente aeroplani di fabbricazione sovietica: MiG-17,19,21, Su-7,IL-28 e Tu-16. Il colpo principale è stato rivolto a israeliani Squadron Tu-16, perché queste macchine possono trasportare missili da crociera. Due squadroni di Tu-16 israeliani non sono riusciti a distruggere.

Tu-16

La guerra del Sinai del 16
Nel giro di poche ore Libano, Iraq, Siria e Giordania entrarono in guerra. Gli aerei giordani iniziarono a bombardare gli aeroporti israeliani e la sua artiglieria operò su altre piste: la pista di atterraggio dell'Aeronautica israeliana.

Passando alla Jordanian Air Force, Israele ha distrutto 17 dall'aereo 18 Hunter, comprendente tutte le forze aeree giordane. Siria, l'aviazione israeliana ha attaccato durante il giorno, subito dopo gli attacchi alla Giordania. Le basi siriane Seikale, Dumeirah, Damasco, Marge Riala furono attaccate. Durante lo stesso giorno, gli israeliani hanno attaccato le stazioni radar egiziane nel Sinai, lungo il canale di Suez e negli aeroporti del Cairo, Luxor e Helwan.

La guerra nella penisola del Sinai.

L'esercito egiziano era fortemente dipendente dal suo velivolo, e avendo perso la terza parte dell'Aeronautica militare il primo giorno, per ordine del feldmaresciallo Amer si ritirò nel paese. Vedendo questo, gli israeliani lanciarono un attacco di carri armati contro l'esercito egiziano, sequestrando i passi chiave della montagna Mitla e Giddi che conducevano al Sinai occidentale. Inoltre erano circondati dalle truppe egiziane nell'est del paese.

Il comando dell'esercito egiziano ha deciso di lanciare in battaglia l'ultimo MiG-21Ma quasi tutti sono stati distrutti.

MiG-21


Nel nord, le battaglie furono combattute prima dall'aviazione: l'X-NUMX dell'Air Force irachena ha attaccato le aree industriali di Netanya, ma è stata abbattuta. Ma l'aeronautica militare israeliana ha subito perdite negli aerei 16, in pesanti combattimenti con gli aerei Hunter iracheni.

Nei quattro giorni successivi, ci furono diversi scontri tra l'aereo dei lati opposti. I piloti giordani hanno abbattuto un velivolo israeliano 3.

Ma entro giugno 8, i combattimenti nel Sinai cessarono, poiché l'aereo egiziano non poteva più resistere all'aviazione israeliana e la decisione dell'ONU interruppe le operazioni militari 9 di giugno. Ma Israele ha continuato gli attacchi sulle alture del Golan e li ha fermati, distruggendo gli obiettivi pianificati.

Israele ha vinto la guerra e ha assicurato la regione. Hanno distrutto i velivoli egiziano 286, siriano 54, giordano 22, iracheno 20 e 1, mentre perdevano il loro 45 in 60, così come i piloti 30. Ma il conflitto tra arabi ed ebrei non fu risolto, e questa guerra mostrò un equilibrio di potere in questa regione.

dell'aviazione militare

Avia.pro

.
al piano di sopra