notizie

Un drone turco ha distrutto un altro sistema di difesa antimissile missilistico Pantsir-S in Libia, già il ventesimo. video


A seguito dello sciopero del drone turco, un altro sistema missilistico di difesa aerea Pantsir-C1 fu distrutto» - già il ventesimo.

L'esercito turco ha distrutto un altro sistema di difesa aerea Pantsir-S1E nel territorio della Libia, che era in servizio con l'esercito nazionale libico. Il sistema di difesa aerea russo, trasportato in Libia dagli Emirati Arabi Uniti, è già diventato un "anniversario": negli ultimi due mesi i turchi hanno distrutto e catturato 20 sistemi missilistici di difesa aerea Pantsir-S, sebbene siano disponibili prove oggettive per soli cinque sistemi.

"Confermato: esercito nazionale libico Shell-S1E distrutto da un drone turco a Tarhun, in Libia», - riporta l'account "Twitter" "Last Defender", pubblicando il video corrispondente.

A giudicare dai fotogrammi video presentati, un complesso di fabbricazione russa è stato distrutto a causa di un veicolo aereo senza pilota che colpisce un rifugio per hangar, mentre lo stesso veicolo da combattimento, a giudicare dal danno ricevuto, non è più adatto all'uso e non può essere ripristinato.

Non ci sono commenti ufficiali dell'esercito nazionale libico su questo argomento, tuttavia, il ritiro su larga scala delle forze LNA da aree strategicamente importanti del paese indica il fatto che la preponderanza delle forze è attualmente dalla parte dell'attuale governo libico.

Date le informazioni presentate nel video, "Shell-S1E" non era in una posizione di combattimento, in quanto non poteva colpire bersagli schierati all'interno dell'hangar. Tuttavia, il fatto che altri sistemi di difesa aerea dell'esercito di Haftar non abbiano rilevato il drone turco, questo solleva molte domande sull'affidabilità di un tale sistema.

.
al piano di sopra