notizie

Il primo Su-57 seriale decollerà ad ottobre, ma non senza problemi


Alla fine di ottobre, il primo caccia Su-57 di produzione può decollare.

Una fonte dello stabilimento aeronautico di Komsomolsk-on-Amur ha riferito che alla fine di ottobre 2020, il primo caccia Su-57 di produzione nazionale (infatti, il secondo - il primo campione si è schiantato alla fine del 2019 - ndr) salirà nel cielo prima. fine ottobre 2020. Al momento è in corso l'assemblaggio attivo di questo velivolo, dopodiché inizierà la finalizzazione degli impianti, la verniciatura dell'aereo, ecc.

Pertanto, la Russia impiega 10-11 mesi per creare un caccia di quinta generazione a tutti gli effetti, il che significa che entro la fine di quest'anno, le forze aerospaziali russe possono ricevere, nella migliore delle ipotesi, un caccia Su-57 invece dei due promessi, il che è dovuto al fatto che inizialmente in produzione si sono verificati problemi legati all'intersezione dei torrenti, come precedentemente segnalato.

Gli esperti, a loro volta, prestano attenzione a due fotografie nell'officina di assemblaggio del caccia Su-57: una di queste è stata scattata a giugno e la seconda ad agosto.

“Nonostante si parli di produzione in serie, l'assemblaggio del Su-57 procede molto lentamente. Confrontando le fotografie scattate in giugno e agosto, si può affermare che in due mesi è stato effettivamente possibile collegare tra loro le parti di un aereo da combattimento - questo è molto lento - per equipaggiare le forze aerospaziali russe con l'ultimo aereo da combattimento entro il 2028, è necessario produrre un caccia ogni mese e mezzo. ma al momento questo periodo è 8 volte più lungo ", - ha detto l'analista Avia.pro.

Va chiarito che in precedenza la visita allo stabilimento di Komsomolsk-on-Amur è stata effettuata dal capo del ministero della Difesa della RF Sergei Shoigu.

.
al piano di sopra