Armi nucleari

notizie

Lukashenko ha annunciato l'inizio del dispiegamento di armi nucleari russe in Bielorussia


Le armi nucleari russe saranno di stanza in Bielorussia.

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha annunciato le sue intenzioni di schierare armi nucleari russe sul territorio del paese. Secondo il leader bielorusso, lo spiegamento di armi nucleari sul territorio della Bielorussia contribuirà a contenere la NATO, poiché oggi la Polonia prevede di schierare armi nucleari statunitensi sul suo territorio.

Oggi i paesi occidentali stanno mostrando un atteggiamento estremamente aggressivo sia nei confronti della Russia che della Bielorussia, e quindi il dispiegamento di armi nucleari può davvero rivelarsi un deterrente.

"Se la NATO continua a fare pressione su Lukashenka, allora quest'ultima può davvero chiedere alla Russia armi nucleari, che raffredderanno rapidamente l'ardore dell'Occidente", - osserva l'analista.

Tuttavia, gli esperti ritengono che è improbabile che la parte russa adotti tali misure.

“La Bielorussia con il suo territorio non decide assolutamente nulla, anche se si tratta di armi nucleari tattiche. La distanza di 600 chilometri, che separa i confini occidentali della Bielorussia dai confini occidentali della Russia, supererà un missile nucleare in appena un minuto e mezzo, che in un conflitto Russia-NATO su vasta scala non gioca nulla ", - i voti degli esperti.

Inoltre, Lukashenka si è rivelato un partner piuttosto inaffidabile, in costante corsa tra l'Occidente e la Russia, il che era particolarmente tipico prima degli eventi del 2020.

“Basta ricordare come Minsk volesse trasferire le strutture militari russe in Bielorussia in Occidente, offrì alla NATO di tenere esercitazioni militari congiunte, vendette complessi S-300 agli Stati Uniti per studio, ecc., Per capire che nessuno avrebbe fornito Lukashenka con armi nucleari”, - i voti degli esperti.

"E poi Ostap ha sofferto" (c)
Prima base. Quindi la Federazione Russa deciderà cosa collocare lì.

E se non lo farà, allora i polacchi e i limitrofi baltici, che proprio in questo momento al vertice del ministero degli Esteri della NATO chiedono che armi e truppe americane siano collocate con loro, verranno da lui con canti e pane e sale?

Quindi Iskander-M esiste anche con SBS, e non solo convenzionale.

"La Bielorussia con il suo territorio non decide assolutamente nulla, ... La distanza è di 600 chilometri, ... non giocano nulla". Ma se non fosse per la regione di Kaliningrad, questi 600 km paragonabili al raggio di volo dell'Iskander OTRK giocherebbero (giocheranno) un ruolo importante

Apparentemente non ha abbastanza informazioni per indovinare che le strutture delle armi nucleari schierate diventeranno obiettivi prioritari per la NATO, come la sua stessa residenza. E il bottone resterà comunque al Cremlino.

pagina

.
al piano di sopra