Inizio di un razzo

notizie

La Bielorussia ha iniziato a minacciare la difesa della Russia


A causa delle ambizioni di Lukashenko, la Russia rimarrà senza protezione dai missili americani a corto e medio raggio.

Le gravi controversie tra la Bielorussia e la Russia si sono trasformate in un problema molto serio per la difesa della Russia, in particolare, sullo sfondo del ritiro degli Stati Uniti dal trattato sull'eliminazione dei missili a corto e medio raggio e sulle intenzioni del presidente della Bielorussia di privare la Russia dell'accesso alla stazione radar nella parte sud-occidentale del paese e al centro di comunicazioni con i sottomarini nel nord-ovest della Bielorussia, ciò rappresenta una grave minaccia per la sicurezza nazionale della Russia.

“A Sochi, Lukashenko ha fatto capire a Putin di poter chiudere il radar russo, che fa parte dell'SPRN (Missile Attack Warning System). Ci sono due domande Sulla possibilità di esprimere una simile minaccia da parte del Vecchio. Sebbene la probabilità non sia del 70%, esiste. È possibile che la Bielorussia chiuda il radar russo? E questo è anche del tutto possibile, ci sono tutti i motivi legali. Stiamo parlando del radar Volga 6M1983, sviluppato dal Research Institute of Gifts. Il suo design è iniziato nel 1984. E la decisione di schierare una stazione in Bielorussia vicino alla città di Baranavichy è stata presa nel 2 in risposta allo spiegamento di missili a medio raggio Pershing-XNUMX in Europa. (Purtroppo, questa situazione può essere ripetuta a causa della cancellazione del trattato INF) "- note Stampa libera.

Non meno pericoloso per la Russia è la chiusura della stazione di comunicazione di Vileyka, che lascerà sottomarini russi senza comunicazioni altamente efficienti a distanze fino a 10 mila chilometri.

“Ma a causa della scadenza del contratto di locazione, Lukashenko ha in mano una carta vincente ancora più grande. In base all'accordo, fu trasferito anche il territorio nella regione di Minsk, su cui il 60 ° centro di comunicazioni della Marina russa Vileyka era situato dalla metà degli anni '43. Si tratta di un enorme campo di antenne con alberi di 300 metri di altezza, che copre un'area di 400 ettari. La stazione radio Antey che serve opera su onde extra-lunghe che penetrano nelle acque del mare e dell'oceano fino a una profondità di 50 metri. Vileika, con un'autonomia di 10 km, è progettata per comunicare con sottomarini situati negli oceani Atlantico, Indiano e parzialmente Pacifico. Sia il radar Volga che il centro di comunicazione Vileyka sono siti strategici. "- sottolinea la pubblicazione "Free Press".

Di particolare pericolo è il ritiro degli Stati Uniti dal Trattato INF e il possibile dispiegamento degli stessi missili a medio e corto raggio sul territorio degli Stati dell'Europa centrale e dell'Europa orientale - la Russia non sarà in grado di seguirli a causa di una serie di restrizioni.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra