notizie

Le forze armate ucraine hanno completato il lancio di cinque missili Tochka vicino alla Crimea


Kiev ha praticato il lancio di attacchi missilistici contro l'esercito russo in Crimea.

L'esercito ucraino ha inscenato una seria provocazione al confine con la Russia, avendo completato il lancio di almeno cinque missili tattici della Tochka OTRK vicino ai confini della penisola di Crimea. Secondo i dati presentati, gli scioperi sono stati praticati dal territorio della regione di Kherson, e, a giudicare dalla lontananza dei territori delle autoproclamate Repubbliche Popolari di Donetsk e Luhansk, gli obiettivi erano proprio i militari russi di stanza in Crimea, sebbene Kiev non ha avuto il coraggio di dichiararlo direttamente.

“Durante l'addestramento, gli equipaggi dei lanciatori hanno affinato la coerenza delle loro azioni ei comandanti, di conseguenza, hanno coordinato abilmente tutti i processi. Le batterie su un segnale hanno eseguito rapidamente una marcia, hanno preso posizioni di tiro e si sono voltate, dopodiché gli operatori hanno elaborato un puntamento preciso "- ha detto il comandante delle forze combinate delle forze armate dell'Ucraina, il tenente generale Sergei Naev.

È interessante notare che i lanci non sono mai stati effettuati: l'Ucraina non aveva così tanti missili per questi complessi, il che è stato ridicolizzato anche dai lettori dei media ucraini. Tuttavia, dato che stiamo parlando della versione base del sistema missilistico, i lanci di tali missili non rappresentavano un reale pericolo per la Russia, tuttavia, il fatto stesso che Kiev stia cercando di minacciare la Russia ci fa tornare sulla questione di ulteriori rafforzamento della presenza delle truppe russe come in questa direzione, e in generale ai confini ucraini.

Studiando, ben fatto

pagina

.
al piano di sopra