Scatto notturno

notizie

Le forze armate ucraine hanno attaccato a 4 chilometri dal confine russo


Le forze armate ucraine stanno facendo gravi provocazioni vicino al confine russo.

I militari ucraini hanno subito una gravissima provocazione a soli 4 chilometri dal confine russo. Secondo le informazioni a disposizione dell'agenzia di stampa Avia.pro, le truppe ucraine hanno lanciato una serie di attacchi all'insediamento di Nikolaevka, nascosto dietro il confine russo. Gli attacchi sono stati lanciati dalla periferia orientale dell'insediamento di Bolotennoye e, tutt'altro che per la prima volta, questo insediamento, controllato dalle forze armate dell'Ucraina, si trova a soli 4 chilometri dal confine russo.

È noto l'uso di mortai e principalmente di armi leggere. Allo stesso tempo, le forze armate ucraine credevano che le unità della LPR avrebbero aperto il fuoco in direzione del confine russo, esponendo così le guardie di frontiera russe e i militari all'attacco. Nonostante la gravità della situazione, le milizie LPR non hanno risposto al fuoco, tuttavia, tali provocazioni da parte delle forze armate ucraine causano gravi preoccupazioni.

Gli esperti ritengono che, agendo in questa direzione, le truppe ucraine intendano tagliare almeno parzialmente il territorio della LPR dal confine russo. Successivamente, ciò consentirà di lanciare un'offensiva da questa direzione, tanto più che la parte russa ha dato garanzie di non voler scatenare ostilità contro l'Ucraina. Una volta tagliato fuori dal confine russo, il territorio della LPR potrebbe trovarsi sotto gli attacchi delle forze armate dell'Ucraina senza possibilità di ritorsioni, poiché in questo caso c'è il rischio di attacchi accidentali ai militari russi.

Agisci sempre in base alla situazione! Non essere disseminato di promesse!

È solo che la Russia può rafforzare la sua posizione con la forza e l'economia. Ma l'Ucraina non può.

Nessuno ti ha garantito il primo. Leggi il significato della parola memorandum. In secondo luogo, l'Ucraina non aveva armi nucleari. L'RSFSR lo aveva localizzato in Ucraina.

E l'Ucraina ha promesso di mantenere la neutralità, che ha ottenuto in breve tempo. Ciò significa che una violazione del contratto può essere registrata da quel momento e sollevata dagli obblighi. Per quanto riguarda le armi nucleari, l'Ucraina non lo faceva quando non apparteneva. Guardiamo alla successione della Federazione Russa dall'URSS, la mettiamo fine e smettiamo di dire sciocchezze senza conoscere il diritto internazionale.

Le parole "chi è più forte ha ragione" ha una sua logica da cortile. Ma siccome lei ha ragione e ci percepiscono così, l'Ucraina, la Polonia, i paesi baltici hanno cominciato ad armarsi intensamente. Sarà più facile per noi? Immagino cosa?

E all'Ucraina è stata garantita l'integrità territoriale in cambio della rinuncia alle armi nucleari. Quindi 1: 1.

La cosa principale è che Lavrov e la sua compagnia sono preoccupati. Questo è solo da questa "preoccupazione" zero.

Che "ascoltino attentamente" va bene, forse in seguito salverà loro la vita. E per la "ripetizione" (copia) sono necessarie forze, capacità e risorse adeguate. Da più di sette anni non se ne trovano e non se ne aspettano, e la speranza per l'Occidente è debole

"Sono sul loro territorio" ... Ma in Donbass non la pensano così. E perché le forze armate ucraine dovrebbero sparare contro l'insediamento controllato? Sul conto delle munizioni da segnalare o sul tipo di giornalista che Butusov è venuto a trovare?

Il ministro Sergei Lavrov, rispondendo a una domanda sui motivi della concentrazione delle nostre truppe al confine con l'Ucraina, ha risposto che stiamo facendo ciò che riteniamo necessario sul nostro territorio. È logico, sebbene non corrisponda agli accordi internazionali. Forse i leader ucraini leggono le dichiarazioni di Lavrov e agiscono secondo la sua logica? Questo infonde ottimismo - significa che siamo una grande potenza finché siamo ascoltati con attenzione e ripetuti.

Perché no. Una volta se viene chiesto all'Ucraina amichevole?

E la NATO ha anche dato garanzie che non si sarebbe allargata verso i confini russi.

Sono nel loro territorio, vero? Possono fare quello che vogliono lì, non è quello che dice Putin?

pagina

.
al piano di sopra