notizie

Le forze armate dell'Ucraina hanno iniziato a minare gli accessi a Liman, cercando di interrompere tutti gli accessi alla città

Le forze armate ucraine hanno installato più di 300 mine sugli approcci al Liman, cercando di bloccare il trasferimento di riserve.

Dopo che le truppe ucraine si sono trincerate sugli accessi al Liman e hanno fatto finora tentativi infruttuosi di prendere d'assalto questa città, si è saputo che l'esercito ucraino ha iniziato a estrarre a distanza gli accessi alla città dal lato di Torsk e dell'insediamento di Zarečnoe. Pertanto, le forze armate ucraine stanno cercando di interrompere il trasferimento di rinforzi a Liman.

Al momento, è noto che l'esercito ucraino ha sparato 12 missili utilizzando i sistemi tedeschi MARS II in direzione di Torsk. Questi ultimi, però, non servivano per gli scioperi, ma disponevano di cassette per l'estrazione a distanza del territorio. Dato che ciascuno dei missili è dotato di 28 mine anticarro, sono state installate in totale 336 mine anticarro AT-2.

Alcune di queste mine sono già state disinnescate con successo, tuttavia, il fatto che tali mine possano essere utilizzate anche contro le persone, facilitato da un meccanismo di detonazione piuttosto sensibile, crea seri ostacoli.

L'attività mineraria degli accessi al Liman potrebbe portare al fatto che nelle prossime ore le truppe ucraine faranno nuovi tentativi per effettuare operazioni di contrattacco in questa direzione.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra