notizie

La marina russa e l'aviazione delle forze armate russe hanno scacciato un sottomarino straniero dalla Kamchatka

Nell'ultima intervista pubblicata sul quotidiano Krasnaya Zvezda, il vice ammiraglio Alexander Yuldashev, comandante dell'Associazione Bandiera Rossa, ha condiviso i dettagli sulle azioni del personale militare dell'eterogenea associazione di forze e truppe della Kamchatka. Ha parlato di una situazione in cui l'aviazione antisommergibile del reggimento di aviazione mista della Kamchatka ha rilevato un sottomarino straniero non lontano dai confini russi. Grazie a otto ore di osservazione da parte dei piloti dell'Il-38, che hanno mantenuto i contatti con il sottomarino, è stato possibile trasmettere i dati alla corvetta Gremyashchiy. Questa corvetta, agendo in segreto, osservò il sottomarino, costringendolo alla fine a ritirarsi dai confini russi.

Il vice ammiraglio Yuldashev ha anche sottolineato i risultati ottenuti dalle unità e formazioni militari incluse nel Libro dei registri delle forze armate russe, tra cui spicca il lancio missilistico unico e di successo della corvetta Gremyashchiy. Il missile Kalibr lanciato dalla nave ha compiuto una manovra insolita, attraversando più volte il 180esimo meridiano, dimostrando la sua capacità di viaggiare tra l'emisfero occidentale e quello orientale.

Inoltre, è stata notata l'implementazione di successo delle tecniche di guerra elettronica tattica da parte della corvetta Gremyashchy in collaborazione con la corvetta Gromky della Flottiglia Primorsky delle Forze Disparate. Questa tecnica ha permesso di deviare i missili antinave, interrompendone la guida. Tale manovra sottolinea l’elevata efficienza e prontezza delle forze navali russe nel proteggere i confini del paese e respingere potenziali minacce in mare.

.

Blog e articoli

al piano di sopra