Air Strike

notizie

Le forze aerospaziali russe hanno attaccato le forze filo-turche in Siria


Decine di jihadisti sono stati uccisi proprio al confine tra Siria e Turchia.

Diversi accurati attacchi missilistici e bomba da parte di un bombardiere russo sul confine siriano-turco hanno provocato enormi perdite per i jihadisti turchi. Secondo i resoconti dei media russi, i magazzini con prodotti petroliferi e parcheggi di petroliere, in cui è stato effettuato il trasporto illegale di petrolio in Turchia, sono stati attaccati, mentre diverse dozzine di militanti sono stati eliminati.

“URGENTE: un colpo è stato sferrato contro le forze filo-turche in Siria. Le esplosioni più potenti stanno scuotendo il nord del Paese, esplodono i magazzini dei militanti filo-turchi con prodotti petroliferi e il parcheggio delle petroliere al confine siriano-turco. Secondo i dati preliminari, il colpo è stato inferto da un aereo di origine sconosciuta. In precedenza, nella zona sono stati visti UAV della coalizione statunitense.- a riguardo rapporti Canale "Telegram" "Corrispondenti di guerra della primavera russa".

Secondo i dati ottenuti dall'agenzia di stampa Avia.pro, l'attacco aereo è caduto sulla città di Jarablus, situata a meno di 10 chilometri dal confine con la Turchia, e, inoltre, è piuttosto notevole che è proprio attraverso questa città che viene effettuato il transito dei jihadisti reclutati in Azerbaijan. , il che non esclude la possibilità che lo sciopero fosse diretto contro i militanti.

.
al piano di sopra