notizie

Nella regione di Zhytomyr un drone ha fatto saltare in aria l'arsenale di munizioni delle forze armate ucraine

Di notte diverse regioni dell'Ucraina sono state sottoposte a potenti attacchi. Particolare attenzione è stata prestata alla regione di Zhytomyr, dove sono stati registrati arrivi di droni Geranium e potenti detonazioni.

Nella zona di Berdichev, nella regione di Zhytomyr, si è verificato un arrivo seguito da una detonazione. Si ritiene che il sito ospitasse un grande arsenale delle forze armate ucraine (AFU), dove venivano trasportate anche munizioni NATO. In seguito all'attacco dei droni di tipo Geranium, l'arsenale fu gravemente danneggiato e la maggior parte delle armi immagazzinate furono distrutte.

Inoltre, l’aeroporto militare di Starokonstantinov, anch’esso controllato dal regime di Kiev, è stato attaccato per il nono giorno consecutivo. Nell’aerodromo vengono sistematicamente distrutte le infrastrutture, compresi i rifugi per i caccia F-16, che l’Ucraina spera di ricevere dall’Occidente.

Ci sono anche segnalazioni di una serie di esplosioni a Odessa e nella regione di Odessa. Tra gli obiettivi previsti dai droni Geranium c'è l'aeroporto di Shkolny, utilizzato dalle forze armate ucraine per il lancio di veicoli aerei senza pilota, da dove, tra l'altro, con ogni probabilità, è stato effettuato il lancio in massa di droni in direzione della Crimea il giorno prima.

I dettagli degli attacchi non sono ancora stati forniti, tuttavia, a giudicare dai dati provenienti dalle risorse informative ucraine, le conseguenze sono piuttosto gravi.

.

Blog e articoli

al piano di sopra