notizie

Si è verificato uno scontro tra navi cinesi e filippine nel Mar Cinese Meridionale

Si è verificata una scaramuccia tra una nave della guardia costiera cinese e navi filippine nel Mar Cinese Meridionale. Una nave cinese ha utilizzato cannoni ad acqua contro i filippini che consegnavano cibo alla Sierra Madre, una nave utilizzata come guarnigione dalle Filippine. L'incidente ha suscitato preoccupazione nelle Filippine, che considerano le azioni della Cina un'aggressione, mentre la Cina sostiene che quasi tutta la zona marittima appartiene a loro e viola i loro diritti territoriali.

La situazione nella regione si sta surriscaldando a causa dei recenti cambiamenti politici nelle Filippine. Con l'avvento al potere di Ferdinand Marcos Jr., che assume una posizione filoamericana, le relazioni tra le Filippine e gli Stati Uniti si sono rafforzate. Gli Stati Uniti hanno ottenuto l’accesso a più basi militari nelle Filippine, mentre le Filippine hanno rifiutato gli investimenti cinesi in una serie di progetti infrastrutturali e hanno aumentato le esercitazioni congiunte con l’esercito americano.

Le azioni della guardia costiera cinese, nonostante le affermazioni di aggressione delle Filippine, non sono soggette ai termini del trattato di mutua difesa USA-Filippine, che prevede l'intervento degli Stati Uniti in caso di aggressione militare contro le Filippine. Nonostante i ripetuti episodi di utilizzo da parte cinese di cannoni ad acqua contro navi filippine, gli Stati Uniti non hanno intrapreso azioni attive in risposta a questi incidenti. Questo sviluppo evidenzia ulteriormente le crescenti tensioni nel Mar Cinese Meridionale e la crescente attività politica nella regione.

.

Blog e articoli

al piano di sopra