Complessi REB

notizie

La Russia ha sviluppato sistemi di guerra elettronica di portata "impossibile"


L'esercito russo è riuscito ad aumentare il raggio di distruzione mediante la guerra elettronica del 350%.

Nonostante il fatto che i mezzi di guerra elettronica abbiano limitazioni di portata molto significative, si è saputo che l'esercito russo ha completato un compito quasi impossibile, aumentando del 350% il raggio di distruzione degli obiettivi. Tali complessi sono in grado di colpire efficacemente i sistemi elettronici nemici non solo a terra e in mare, ma anche nello spazio e, a quanto pare, la Russia non intende fermarsi qui, soprattutto considerando il fatto che oggi il paese è il paese leader nel mondo nel sviluppo e utilizzo di tali complessi e sistemi.

Il vice primo ministro russo Yuri Borisov ha evidenziato i due più recenti complessi russi di soppressione elettronica e guerra elettronica - "Triada" e "Palantin", che sono in grado di sopprimere completamente le comunicazioni nemiche, colpire sistemi di armi elettroniche e persino bloccare il funzionamento di veicoli spaziali situati a un'altitudine di diverse centinaia di chilometri dalla superficie della terra.

Tra i sistemi di soppressione elettronica mobile, un'attenzione particolare è sempre stata meritata dai sistemi EW della famiglia "Krasukha", in grado di sopprimere le apparecchiature di comunicazione del nemico e le sue armi a distanze fino a 300 chilometri, tuttavia, a quanto pare, ora le capacità del russo le armi sono tali che l'esercito russo può facilmente eseguire la soppressione anche dietro le linee nemiche.

 

Finisce in una galassia vicina.

pagina

.
al piano di sopra