notizie

La Russia è insoddisfatta dei piani dell'Armenia di ratificare il trattato di adesione alla Corte penale internazionale

Mosca considera assolutamente inaccettabili i piani di Yerevan di aderire allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale.

Sullo sfondo della dichiarazione ufficiale di Yerevan sulle intenzioni dell'Armenia di aderire allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale, con l'obiettivo, presumibilmente, di ritenere successivamente l'Azerbaigian responsabile per crimini di guerra, Mosca ha espresso insoddisfazione per tali azioni di Yerevan. Ciò è dovuto principalmente al fatto che, aderendo allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale, l'Armenia sarà obbligata a conformarsi agli ordini della Corte penale internazionale, e questo, tra l'altro, vale per il mandato recentemente emesso per il arresto di Vladimir Putin.

Secondo l'agenzia di stampa TASS, citando la propria fonte presso il ministero degli Esteri del Paese, Mosca considera i piani di Yerevan di aderire allo Statuto di Roma della Corte penale internazionale sullo sfondo di "mandati" legalmente nulli contro la leadership della Federazione Russa come assolutamente inaccettabile.

Yerevan non ha ancora commentato la situazione con il possibile adempimento dei requisiti e degli obblighi nei confronti della Corte penale internazionale, tuttavia, tali azioni possono minare seriamente le relazioni tra Armenia e Russia, soprattutto dato che l'Armenia è membro della CSTO.

.

Blog e articoli

al piano di sopra