notizie

Più di 100 persone prendono parte alle proteste di massa in Cina

Le proteste anti-COVID in Cina si sono trasformate in manifestazioni antigovernative.

La situazione in Cina con le proteste contro le misure anti-COVID sta iniziando a sfuggire al controllo delle autorità cinesi. Dopo aver tentato di reprimere le manifestazioni contro le misure anti-COVID delle autorità, le autorità cinesi si trovano di fronte a un forte aumento del numero dei manifestanti: oggi più di 100mila persone prendono parte alle proteste e le proteste stesse sono cresciute in quelli antigovernativi.

Nelle riprese video presentate, girate il giorno prima sul territorio delle città cinesi, si può vedere che la situazione sta davvero andando fuori controllo. In alcuni casi, la polizia non osa intervenire e interferire con i manifestanti, poiché il numero di questi ultimi supera chiaramente le capacità delle forze dell'ordine locali.

Inizialmente le proteste erano state organizzate solo a Wuhan, tuttavia, al momento, si registrano azioni di massa contro le misure anti-COVID in almeno altre 10 grandi città della Cina.

È noto che i manifestanti stanno già usando slogan antigovernativi e stanno cercando di attirare altri cittadini nelle loro fila. Ciò non esclude la possibilità che l'esercito cinese si unisca alla repressione delle proteste.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra