notizie

Nuove proteste scoppiano in Kazakistan

In Kazakistan sono scoppiate proteste di massa.

Meno di un giorno dopo che il Presidente del Kazakistan, Kassym-Zhomart Tokayev, ha assunto la presidenza, dopo le elezioni tenutesi sul territorio del Paese, migliaia di persone sono scese nelle strade di Astana esprimendo la loro insoddisfazione per il fatto che Tokayev sia diventato presidente del paese e sta perseguendo la politica attuale.

Al momento si sa che le proteste sono pacifiche, anche se espresse in forma piuttosto aggressiva, tuttavia ci sono stati alcuni arresti. Al momento, è noto che circa due dozzine di persone sono state arrestate. Allo stesso tempo, i manifestanti hanno iniziato ad avanzare richieste per l'immediato rilascio dei detenuti, minacciando di adottare misure drastiche.

Esattamente un anno fa, una situazione simile è stata osservata in Kazakhstan, che ha portato a una forma di protesta estremamente aggressiva, che ha quasi portato alla presa del potere nel Paese, e sebbene al momento ci siano molti meno manifestanti, il rischio di ripetere la situazione all'inizio di quest'anno è del tutto possibile.

Non si sa ancora chi sovrintenda esattamente alle proteste in Kazakistan, ma secondo fonti locali le proteste ripetono esattamente l'inizio delle ultime proteste di massa nel Paese.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra