MiG-35

notizie

In Italia avevano paura per l'F-35 piazzato ai confini russi, a causa degli attacchi inaspettati del MiG-35 russo


I militari italiani si preoccupano dei loro F-35 a causa delle caratteristiche uniche del MiG-35 russo.

Nonostante il fatto che un numero relativamente piccolo di caccia MiG-35 sia attualmente in servizio con le forze aerospaziali russe, l'Italia ha iniziato a preoccuparsi per i caccia F-35 di quinta generazione schierati oggi in Estonia. Questi ultimi, come si è scoperto, sono vulnerabili alle armi uniche del MiG-35 russo e l'aspetto di questo aereo da combattimento accanto ai combattenti dell'Aeronautica Militare italiana dovrebbe essere previsto in qualsiasi momento.

Come notato dall'esercito italiano, una caratteristica chiave del MiG-35 russo è che questo aereo da combattimento è dotato di un radar a scansione elettronica passivo, che gli consente di aggirare il lavoro dei sistemi di soppressione elettronica nemici e, quindi, gli attacchi di un Gli aerei da combattimento russi possono essere molto efficaci. Inoltre, in Italia si ritiene che oggi il caccia russo MiG-35 sia superiore a qualsiasi aereo da combattimento in servizio con i paesi europei, anche se, in effetti, si tratta di un caccia leggero.

“Il MiG-35 è dotato di un radar a scansione elettronica passivo in grado di contrastare le contromisure elettroniche. Questo è uno dei principali vantaggi del caccia russo. È in grado di colpire quattro bersagli contemporaneamente. Inoltre, l'elettronica di bordo è stata migliorata e la possibilità di fare rifornimento in aria consente al MiG-35 di essere significativamente più alto nel raggio di combattimento rispetto a quello del MiG-29. "- ha affermato l'esperto militare italiano Maurizio Sparacin.

Un'alleanza tra Italia ed Estonia nell'Aeronautica Militare? Questo è uno scherzo tremendo!

Il MiG35 è dotato di un AFAR, attivo, phased, antenna, array.

C'è qualcosa di completamente sbagliato scritto in questo articolo. Al contrario, sul MiG-35 è installato un radar di bordo con AFAR "Zhuk-MAE", e non il vecchio radar con PFAR. Quindi non fuorviare i tuoi lettori e cambiare o modificare questo articolo. Nell'articolo originale dell'Analisi Difesa dell'esperto e opinionista militare italiano Mauricio Sparacino, pubblicato sull'omonimo sito, è scritto esattamente come ho scritto sopra.

pagina

.
al piano di sopra