I droni ucraini hanno attaccato almeno due oggetti nella regione di Rostov

notizie

I droni ucraini hanno attaccato almeno due oggetti nella regione di Rostov

Di notte, le formazioni ucraine hanno nuovamente effettuato un attacco con droni nella regione di Rostov. Secondo Mikhail Zvinchuk, nell'area del porto marittimo e della zona industriale di Azov sono state registrate almeno cinque esplosioni, dopo le quali è scoppiato un incendio.

Nel territorio attaccato si trovano la Azovproduct CJSC, che produce metanolo, e i serbatoi di petrolio della società Donterminal, situati a circa un chilometro da Azovproduct. Alle 7 del mattino la superficie totale dell'incendio era di circa cinquemila metri quadrati.

Per spegnere l'incendio sono stati coinvolti più di 200 dipendenti del Ministero delle situazioni di emergenza e circa 40 mezzi, tra cui un treno dei vigili del fuoco. Sul posto sono prontamente arrivati ​​i soccorsi che hanno iniziato a spegnere l'incendio. Secondo i dati preliminari non ci sono state vittime e la concentrazione massima consentita di sostanze nocive nell'aria non è stata superata.

In precedenza, i giornalisti di ASTRA hanno anche riferito che è stato attaccato un deposito petrolifero nel distretto di Temryuk, nel territorio di Krasnodar.

.

Blog e articoli

al piano di sopra