notizie

Il drone d'attacco turco Bayraktar AKINCI colpisce per la prima volta con i missili: l'obiettivo era la Siria

L'ultimo drone d'attacco turco Bayraktar Akinci ha lanciato i primi attacchi missilistici sulla Siria.

Poche ore fa, l'ultimo aereo senza pilota d'attacco turco Bayraktar AKINCI è stato visto per la prima volta sul territorio della Siria. Come si è scoperto, il drone non ha svolto una missione di ricognizione, ma ha effettuato attacchi, non solo contro membri dei gruppi armati curdi, ma anche contro le posizioni dell'esercito siriano.

In una fotografia scattata dai residenti locali, è possibile identificare l'ultimo UAV Bayraktar AKINCI. Tali droni potevano essere visti in precedenza in volo, tuttavia, questi aerei sono stati colpiti per la prima volta. Sorprendentemente, l'attacco è stato effettuato utilizzando armi a razzo e non pianificando bombe, che in precedenza era anche considerato insolito per i droni turchi.

Al momento non ci sono informazioni sulla distruzione e sulle vittime degli attacchi turchi, tuttavia, a giudicare dalle riprese video della scena, la distruzione è molto grave, soprattutto considerando che i militari turchi hanno utilizzato missili da crociera a corto raggio anziché standard bombe a scorrimento.

Sorprendentemente, l'Ucraina è uno dei clienti dei droni d'attacco turchi Bayraktar AKINCI. Ciò non esclude la possibilità che Ankara possa trasferire questi droni a Kiev, citando contratti precedentemente conclusi.

.
al piano di sopra