notizie

Le truppe turche hanno attaccato l'area della base aerea di Qamishli in Siria

I droni turchi hanno nuovamente attaccato l'area della base aerea militare di Kamyshly.

Circa due giorni fa e il giorno prima, nel territorio adiacente alla città di Kamyshly, dove, secondo l'edizione russa della primavera, si trovava prima la base aerea militare russa, l'esercito turco ha colpito. Lo riferiscono fonti siriane, pubblicando il relativo filmato.

È noto che l'attacco è stato effettuato da un drone turco Bayraktar TB2, che ha ucciso almeno quattro persone. Si segnala che le postazioni delle forze arabo-curde sono diventate l'obiettivo degli scioperi, mentre si rileva che il razzo ha quasi distrutto l'ospedale in cui si trovano pazienti affetti da COVID.

Al momento, non è noto se la parte turca abbia avvertito che avrebbe colpito la regione della Siria dove potrebbe trovarsi l'esercito russo. Tuttavia, le azioni della Turchia sono condannate, poiché si tratta di un'aggressione diretta contro la Siria, che non è supportata dalla parte russa.

Il giorno prima, l'esercito turco ha trascurato anche la sicurezza dell'esercito russo e ha lanciato attacchi a 20 chilometri dalla base aerea militare di Kamyshly, nell'area della città di Amuda, situata a ovest della città di Kamyshly.

.
al piano di sopra