notizie

La Turchia ha lanciato un'operazione militare su larga scala nel nord della Siria, colpendo con aerei e artiglieria

La Turchia ha lanciato un'operazione militare su larga scala nel nord della Siria.

Questa notte le truppe turche hanno lanciato un'operazione militare nel nord della Siria, attaccando le posizioni delle formazioni curde e siriane, portando truppe e usando aerei da combattimento per gli attacchi. Lo dimostrano non solo le rilevanti riprese video dai luoghi dell'attacco dell'esercito turco, ma anche i messaggi trasmessi in vivavoce nelle città della Repubblica araba al confine con la Turchia.

L'operazione militare dell'esercito turco, come riportato in precedenza dai giornalisti di Avia.pro, è iniziata dopo una provocazione organizzata da Ankara, quando sono stati compiuti attacchi al posto di osservazione dell'esercito siriano. A seguito di attacchi di rappresaglia dalla Siria, la Turchia ha lanciato in aria aerei militari e droni e ha lanciato attacchi nella parte settentrionale del Paese, introducendo immediatamente fino a 60 unità di vari tipi di equipaggiamento militare attraverso diversi posti di blocco al confine.

È noto che dai minareti della città turca di Karkamysh, al confine con la Siria nella provincia di Gaziantep, sono stati chiamati i residenti locali a restare a casa e mantenere la calma, poiché l'esercito turco sta per lanciare un'operazione in Siria nel prossimo futuro.

Si dice che le città di Tel Abyad, così come Jerablus, siano state l'obiettivo iniziale dell'esercito turco, dove si sono registrati gravi scontri con formazioni curde, come indicato, tra l'altro, da numerosi video.

A sua volta, va notato che Ankara ufficiale non ha annunciato l'inizio di un'operazione militare in Siria, probabilmente cercando di ritardare il trasferimento delle forze siriane nella regione.

.
al piano di sopra