notizie

Tre caccia-intercettori supersonici MiG-31K hanno lasciato il territorio della Bielorussia

Tre caccia MiG-31K delle forze aerospaziali russe hanno lasciato il territorio della Bielorussia.

Gli aerei in modo organizzato hanno lasciato il territorio dell'aeroporto militare di Machulishchi (la periferia meridionale di Minsk - ndr) e hanno volato in direzione della Russia. Ciò è riportato sia dai residenti locali che dalle risorse informative bielorusse. Prima di allora, si presumeva che i caccia in grado di trasportare missili da crociera ipersonici Kinzhal dovessero fornire copertura ai confini bielorussi a causa dell'emergere di minacce dall'Ucraina e dalla NATO, tuttavia, ora gli aerei sono tornati indietro, sebbene la minaccia non sia diminuita.

Secondo le risorse informative bielorusse, gli aerei sono decollati in direzione dell'aeroporto di Savasleyka nella regione di Nizhny Novgorod. Allo stesso tempo, per il momento non è noto se le armi ipersoniche fossero schierate in Bielorussia quando i caccia MiG-31K erano qui, poiché almeno una volta il caccia MiG-31K è stato visto con il missile da crociera Kinzhal.

In precedenza, è stato suggerito che il dispiegamento di caccia MiG-31K potesse essere associato alle intenzioni dell'esercito russo di colpire con armi ipersoniche la diga della centrale idroelettrica di Kakhovskaya, in caso di tentativo da parte delle forze armate dell'Ucraina per sfondare il Dnepr verso la riva sinistra, tuttavia, ovviamente, questa informazione non è affidabile.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra