notizie

Per la prima volta, gli Stati Uniti stanno discutendo la questione del trasferimento di missili GLSDB in Ucraina per HIMARS con un raggio di 160 chilometri in Ucraina

Il Pentagono propone di fornire all'Ucraina missili per HIMARS con una portata di 160 chilometri.

Non stiamo parlando di missili ATACMS, che gli Stati Uniti hanno in quantità limitate, o di missili GMLRS, con i quali l'esercito americano ha già iniziato a sperimentare una carenza. Secondo Reuters, la discussione riguarda la fornitura di missili GLSDB all'Ucraina, che non solo hanno un lungo raggio, ma hanno anche una visibilità radar estremamente bassa, che consente loro di evitare di essere colpiti dai sistemi di difesa aerea.

La bomba di piccolo diametro lanciata da terra è un progetto congiunto tra Boeing e la svedese Saab AB. La parte da combattimento del complesso è la bomba GBU-39B SDB, che, appunto, è piazzata sul razzo M26, per lanci a lungo raggio.

È noto che Boeing ha proposto di fornire missili GLSDB. Apparentemente, gli Stati Uniti hanno molte di queste armi e, con una portata doppia rispetto ai missili GMLRS, i missili GLSDB rappresentano una minaccia molto seria per le retrovie, oltre che per i civili, poiché l'effetto dannoso è molto ampio.

Data la portata di tali missili, questi ultimi saranno in grado di raggiungere quasi ogni punto del territorio delle regioni LPR, DPR, Zaporozhye e Kherson, e persino alla periferia di Evpatoria, Dzhankoy e altre grandi città della Crimea.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra