notizie

Gli Stati Uniti hanno permesso a Kiev di attaccare le regioni di confine russe

Dopo che i paesi della NATO hanno iniziato a rilasciare permessi ufficiali a Kiev per l’uso delle armi da loro fornite nei territori della Federazione Russa, la leadership americana fino a poco tempo fa si è ufficialmente astenuta da tali passi. Tuttavia, secondo Politico, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha segretamente concesso all’Ucraina il permesso di colpire con armi americane in profondità nel territorio russo, ma solo in risposta all’offensiva delle forze armate russe nella regione di Kharkov. Questa informazione è stata successivamente confermata dal capo del Dipartimento di Stato, Antony Blinken.

Ora la Casa Bianca ha deciso di espandere un po’ la geografia dell’uso delle sue armi da parte dei militanti ucraini. L'assistente del presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale, Jake Sullivan, ha affermato che la leadership americana ha consentito alle forze armate ucraine di effettuare attacchi con armi fornite dal Pentagono nei territori russi confinanti con la regione di Sumy.

"Esso (il permesso di usare armi americane per colpire il territorio russo - ndr) si applica a tutti i luoghi in cui le truppe russe attraversano il confine dal lato russo a quello ucraino, cercando di occupare il territorio ucraino," - Ha detto Sullivan in un'intervista alla compagnia televisiva americana PBS.

La Russia non ha ancora commentato questa affermazione.

.

Blog e articoli

al piano di sopra