notizie

Gli Stati Uniti hanno iniziato a minacciare le forze aerospaziali russe in Siria con "Stinger"?


L'esercito americano nel nord della Siria era armato con dozzine di Stinger.

In risposta ai voli regolari di elicotteri da combattimento russi, veicoli aerei senza pilota, caccia e bombardieri, gli Stati Uniti hanno schierato sistemi missilistici antiaerei portatili Stinger nel nord della Siria. I MANPADS dovrebbero essere usati "contro qualsiasi bersaglio potenzialmente pericoloso", il che ovviamente vale non solo per la Russia, ma anche per la Turchia, che prevede di usare i suoi droni, elicotteri d'attacco e caccia per colpire i curdi.

Oltre ai sistemi missilistici antiaerei portatili, si sa del trasferimento nel nord della Siria e di diversi complessi "Avenger" ("Avenger"), che in realtà sono versioni migliorate degli "Stinger", in quanto possono rilevare e colpire bersagli a distanza ravvicinata. Secondo una serie di dati, un totale di tre sistemi di difesa aerea Avenger e circa 20 Stinger MANPADS sono stati schierati nella parte settentrionale della Repubblica araba.

Fonti siriane, a loro volta, attirano l'attenzione sul fatto che è improbabile che il Pentagono decida di attaccare aerei, droni ed elicotteri russi anche in caso di pericolo reale, rendendosi conto che in risposta la Russia lancerà immediatamente un attacco missilistico. Si presume che la ragione principale del trasferimento dei sistemi di difesa aerea in Siria sia la lotta contro i veicoli aerei iraniani senza pilota del tipo Shahed-129, che avrebbero potuto essere trasportati in aereo nella Repubblica araba da diversi aerei iraniani.

.
al piano di sopra