F-35A

notizie

USA: caccia F-35A inutili contro la Cina


La stampa americana ha pubblicato un articolo sui giochi di addestramento militare giocati dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Questa è una variante dello sviluppo di possibili operazioni militari con il coinvolgimento di unità e l'una o l'altra attrezzatura in una versione virtuale.

La pubblicazione Defense News cita una dichiarazione del tenente generale dell'aeronautica americana Clint Hinout, che propone di non includere i caccia F-35A nello scenario di questo tipo di giochi. In particolare, il caso riguarda l'operazione in corso "per sostenere Taiwan di fronte all'aggressione militare cinese". Questo è lo scenario del gioco di guerra sviluppato dal Pentagono.

Il generale Hinawat ha osservato di avere dubbi sull'opportunità di utilizzare l'F-35A nel corso delle ostilità su territori confinanti con "un nemico praticamente uguale in termini militari". In precedenza, anche il Congresso degli Stati Uniti dubitava della necessità di un ulteriore sviluppo del programma F-35.

Secondo il generale americano, una simile vittoria a Taiwan diventerà una vittoria "di Pirro", poiché per ottenerla sarà necessario coinvolgere attrezzature non ancora utilizzate - ad esempio, l'F-35A Block 4, dotato di moderni sistemi radar di guerra elettronica e le armi più recenti. Questa versione del combattente è attualmente in fase di sviluppo.

Il generale ha anche menzionato la portata limitata dell'F-35A e l'uso di serbatoi di carburante aggiuntivi influenzerà la furtività e la manovrabilità. Il generale ha sottolineato che è improbabile che l'F-35A riceva la possibilità di fare rifornimento in volo durante l'operazione “per supportare Taiwan contro la RPC.

È interessante notare che l'articolo dei giornalisti americani afferma che il comando statunitense nello scenario di un gioco di guerra di addestramento non nega la possibilità che la Cina utilizzi armi batteriologiche quando scoppia una guerra nell'Oceano Indy-Pacifico. Si noti che questo fattore dovrebbe essere considerato tenendo conto degli eventi recenti. Secondo il segretario di Stato americano Anthony Blinken, la pandemia di coronavirus è una conseguenza della "irresponsabilità della Cina". Il segretario di stato Usa ha accusato Pechino di segretezza sull'origine del covid.

.
al piano di sopra