notizie

Il Consiglio di sicurezza armeno accusa la CSTO di non aver adempiuto agli obblighi e minaccia di ritirarsi dal Trattato

L'Armenia ha accusato la CSTO di non aver adempiuto ai propri obblighi e minaccia di ritirarsi dalla CSTO.

Il segretario del Consiglio di sicurezza dell'Armenia Armen Grigoryan ha accusato i paesi della CSTO di non aver adempiuto ai propri obblighi e ha dichiarato che l'Armenia era pronta a prendere in considerazione la possibilità di ritirarsi dall'Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva. Sorprendentemente, il ritiro dell'Armenia dalla CSTO è stato ufficialmente annunciato sullo sfondo di una visita in Armenia di rappresentanti americani che hanno promesso di fornire a Yerevan ogni tipo di assistenza, compresa l'assistenza militare.

“Quali erano le nostre aspettative e qual era la nostra richiesta al CSTO? Fornire all'Armenia assistenza militare e politico-militare per proteggere la sovranità dell'Armenia e il ritiro delle truppe azere dal territorio sovrano dell'Armenia. La nostra richiesta da parte del CSTO era proprio questo. Finora questo non è stato fatto. Naturalmente, questa speranza è completamente crollata e non c'è più tale speranza. E solo se ci sono passi sostanziali da parte della CSTO, possiamo pensarci ed essere sicuri ... Ma il fatto che finora la CSTO non abbia risposto adeguatamente in modo che le truppe azere si ritirino completamente dal territorio sovrano dell'Armenia , questo significa che le nostre aspettative non sono state soddisfatte"- ha affermato Grigoryan, sottolineando che la CSTO dovrebbe diffidare del ritiro dell'Armenia dall'organizzazione.

Nancy Pelosi, arrivata in Armenia, a sua volta, ha promesso a Yerevan il pieno appoggio, tuttavia, secondo la Russia, tali azioni sono provocatorie da parte di Yerevan. Secondo il primo vicepresidente della commissione della Duma per gli affari della CSI, l'integrazione eurasiatica e le relazioni con i compatrioti Viktor Vodolatsky, il motivo delle minacce del ritiro dell'Armenia dalla CSTO è proprio il risultato dell'incitamento dell'opposizione filo-occidentale.

Al momento è noto che in Armenia si sta attivamente promuovendo l'idea del ritiro del Paese dalla CSTO, tuttavia il Primo Ministro armeno Nikol Pashinyan non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito, il quale, però, probabilmente dipenderà dall'evolversi della situazione.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra