notizie

La Siria ha schierato i sistemi missilistici di difesa aerea Pantsir-S e Buk-M2 vicino al confine turco


La Siria è pronta ad attaccare caccia e droni turchi.

Sullo sfondo del previsto attacco delle truppe e dei militanti turchi a Tel Rifat, situata a nord di Aleppo, si è appreso che almeno due sistemi missilistici di difesa aerea siriani Pantsir-S e un complesso Buk-M2E sono stati schierati vicino al confine siriano-turco . "Pantsiri" fornirà l'opportunità di lavorare su obiettivi nel caso in cui quest'ultimo attraversi il confine siriano e i complessi Buk-M2E attaccheranno i combattenti turchi in caso di tentativi di quest'ultimo di colpire Tel Rifat dallo spazio aereo turco.

Secondo fonti dell'esercito siriano, lo spiegamento di sistemi di difesa aerea è dovuto al fatto che il comando SAA ha deciso di garantire la conservazione di Tel Rifat dalla cattura da parte delle truppe e dei militanti turchi. Ciò è dovuto principalmente al fatto che, avendo ottenuto l'accesso a Tel Rifat, i terroristi potranno attaccare liberamente Aleppo, dove vivono circa due milioni di persone e sono concentrate le principali forze dell'esercito siriano.

È noto che le truppe siriane si stanno preparando a utilizzare attivamente armi missilistiche tattiche. In particolare, è stato precedentemente riferito che è iniziato il dispiegamento di Tochka e Tochka-U OTRK, nonché, secondo rapporti non confermati, di complessi Iskander, sebbene la presenza di questi ultimi in servizio con la SAA non sia stata ufficialmente confermata.

.
al piano di sopra