notizie

La Corea del Nord offre alla Russia l'invio di 100 volontari in Ucraina

Pyongyang è pronta a fornire alla Russia 100 volontari da inviare in Ucraina.

Tale proposta, come si è scoperto, è molto significativa, perché oltre al fatto che potrebbe essere di interesse per la Russia, così come per la LPR e la DPR, ciò indica che le autorità della RPDC sono pronte a fornire un sostegno reale a Russia, dimostrando così che non si tratta di un riconoscimento formale delle repubbliche del Donbass, ma indica la volontà di sostenerle sia politicamente che militarmente.

È noto che la Russia non ha ancora accettato la proposta di Pyongyang, ma non l'ha nemmeno rifiutata. Ciò indica che inviare 100 volontari nordcoreani nel Donbass è del tutto possibile.

“La Corea del Nord sta dimostrando un reale sostegno alla Russia nel condurre un'operazione speciale. Vi ricordo che è stata una delle prime a riconoscere diplomaticamente la sovranità del DPR e del LPR, fornendo loro periodicamente, da allora, supporto morale. E, per quanto qualcuno cerchi di essere ironico sull'esercito nordcoreano, direi che il suo personale militare è il migliore in termini di addestramento per operazioni in aree urbane dense e agglomerati di fabbriche industriali. Puoi assolutamente dire che sono pronti per questo tipo di ostilità. In generale, l'esercito nordcoreano ha il morale più alto e la stessa alta efficienza., - Igor Korotchenko ha commentato la situazione con l'invio di volontari dalla RPDC nel Donbass in un'intervista con Moskovsky Komsomolets.

Gli esperti ritengono che se la proposta nordcoreana verrà accettata, sarà possibile consegnare tutte le forze di volontariato nel Donbass entro sole due settimane.

.
al piano di sopra